Breaking News

Rilancio del centro storico di Vicenza in un accordo tra Regione e Comune

La valorizzazione del centro storico di Vicenza. C’è questo nel protocollo d’intesa firmato oggi, dal Comune del capoluogo berico e dalla Regione Veneto, nel quale si fissano i tempi e i modi di realizzazione di uno specifico progetto, nell’ambito di un bando regionale, per la rivitalizzazione dei centri storici e urbani e la riqualificazione delle attività commerciali. Importante il contributo regionale previsto, 140.600 euro con cui rivitalizzare e riqualificare il cuore pulsante di Vicenza, all’insegna dell’innovazione, ma anche della valorizzazione dell’identità culturale, storica, economica della città.

Achille Variati
Achille Variati

“Una città con al centro il centro” questo in sintesi il significato dell’intesa firmata oggi dal sindaco, Achille Variati, e dall’assessore regionale all’economia e sviluppo, ricerca e innovazione Marialuisa Coppola. “Questo protocollo – ha poi commentato il Variati – ha un significato strategico che va ben oltre il pur cospicuo cofinanziamento. Dopo l’esplodere dei centri commerciali degli anni scorsi, è giunto il tempo di voltar pagina. Questo deve tornare ad essere il tempo dei centri storici”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche il vicesindaco e assessore alla crescita, Jacopo Bulgarini d’Elci, che ha messo in evidenza l’importanza di ridefinire l’identità della città. “La valorizzazione strategica – ha detto il vicesindaco – del patrimonio artistico e architettonico di Vicenza non era mai stata intrapresa prima di adesso, probabilmente perché le condizioni economiche favorevoli non lo rendevano necessario. Oggi, però, la crisi richiede nuove strategie. I grandi eventi utilizzati come attrattori dei grandi flussi turistici, il dialogo tra gli attori del territorio, la concertazione, sono strumenti che stanno portando risultati importanti. Abbiamo bisogno che la Regione sia al nostro fianco in questo percorso”.

Marialuisa Coppola
Marialuisa Coppola

“Per sostenere la valorizzazione dei centri storici – ha assicurato da parte sua l’assessore Coppola – la Regione sostiene le politiche attive frutto di un gioco di squadra tra pubblico e privato. Del resto è necessario proporre un sistema integrato per attrarre turismo nei nostri centri storici. Vicenza, con il suo progetto, ha colto perfettamente nel segno e per questo motivo l’abbiamo premiata con il nostro contributo. Iniziative regionali ormai prossime, come la creazione del distretto del commercio che metterà al centro la filiera dell’artigiano e della bottega storica, non potranno che agevolare questo cammino”.

Gli oltre 140 mila euro destinati dalla Regione Veneto al Comune di Vicenza serviranno a cofinanziare una serie di interventi per il valore complessivo di 595 mila euro previsti in un ben più complesso programma integrato che il Comune di Vicenza ha proposto in partnership con Confcommercio, Confesercenti, Confartigianato, Confederazione nazionale artigianato, Confindustria, Coldiretti e Associazione piccoli industriali. Comune e associazioni di categoria, secondo lo spirito del bando regionale, hanno infatti lavorato insieme alla redazione di un progetto strategico di “rigenerazione della città”, proprio a partire dal centro storico del quale promuovere un’immagine unitaria, in collaborazione con le attività commerciali e artigianali che lo caratterizzano.

Da qui l’idea, accolta in toto dalla Regione, di individuare soluzioni per rendere Vicenza sempre più “smart city”, cioè sempre più capace di proporre spazi urbani che migliorino la qualità della vita di chi vive, lavora, visita il centro urbano. E la definizione di una serie di azioni concrete che puntano a questo obiettivo e che, appunto, hanno avuto il via libera regionale. Nel dettaglio, il contributo regionale servirà a cofinanziare interventi tra i quali un’applicazione per smartphone che permetta al cittadino e al turista di usufruire di numerosi servizi, la realizzazione di nuovi pannelli e totem informativi che promuovano insieme la vocazione culturale e quella commerciale del centro, la promozione di eventi di qualità attraverso i quali, con la collaborazione delle sempre più numerose associazioni di cittadini e commercianti, venga valorizzata ciascuna zona “forte” della città storica, da piazza delle Erbe e contrà Lioy a corso Fogazzaro, da piazza Castello a piazza Duomo, la creazione di strumenti informativi periodici per la pubblicizzazione degli eventi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *