Breaking News

Montecchio Maggiore, inaugurazione domani degli Orti Castellani

Saranno inaugurati domani, a Montecchio Maggiore, alle 17, gli Orti Castellani. Si trovano in via Sella, in zona industriale, realizzati dall’Amministrazione comunale per diffondere tra i cittadini, nell’Anno internazionale dell’agricoltura familiare sancito dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite, la cultura del verde e dell’agricoltura. Il progetto si basa sulla consapevolezza che la cittadinanza pone è sempre più attenta ad una corretta alimentazione attraverso il consumo di cibo genuino.

Gli orti rappresentano inoltre un punto di incontro per la comunità. In essi possono avvenire scambi intergenerazionali, si può trovare riparo dai ritmi frenetici della società moderna e si possono instaurare legami duraturi tra vicini di orto. L’aspetto economico, in questo periodo di crisi, non è poi secondario. Bisogna infatti considerare che la coltivazione di orti permette l’autoproduzione e quindi il consumo a chilometro zero di beni primari.

L’area utilizzata per la realizzazione degli orti si trova in zona industriale, e ha una superficie di circa 6.300 metri quadrati. In totale le parcelle sono 65, con una superficie media di 48 metri quadrati. Sono stati installati tavoli e panchine per la sosta. Verrà inoltre presto realizzato uno spazio centrale con una struttura in legno per garantire l’aggregazione e attività comunitarie. Per risparmiare sui costi di realizzazione dell’area, il compostaggio della frazione organica prodotta avverrà in loco, attraverso l’uso di bancali di legno: una soluzione semplice, efficace e a costo zero.

Il progetto, qualora fosse richiesto, prevede inoltre la possibilità di realizzare parcelle ideate appositamente per cittadini diversamente abili. In particolare, gli orti per diversamente abili (già previsti in manuali tecnici risalenti agli anni 90) potrebbero essere realizzati con aiuole sopraelevate o semplicemente con una serie di vasi rettangolari con un’altezza di circa 80 centimetri. La prossima settimana saranno consegnate le parcelle alle prime 35 persone che hanno aderito all’iniziatiava.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *