La difesa dal Made in Italy di scena a Milano, al Forum di Coldiretti

Tutela del Made in Italy, lotta alle coltivazioni Ogm per salvaguardare i consumatori, dura stretta contro chi sfrutta l’italian sounding (ovvero qualcosa che “suona italiano”, come il formaggio “Parmesan” prodotto in Usa) per fare speculazione a scapito delle eccellenze agroalimentari dei nostri territori e, soprattutto, una protesta serrata alla burocrazia che impedisce alle imprese di crescere e lavorare. Sono questi soltanto alcuni dei temi discussi nell’incontro territoriale del Nord Italia da Coldiretti, alla presenza di ben 3mila imprenditori agricoli del Veneto e circa 10mila dell’Italia Settentrionale, guidati dal presidente nazionale Roberto Moncalvo.

variati-coldirettiNel parterre c’erano anche il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, il presidente del Consiglio regionale del Veneto, Clodovaldo Ruffato, gli assessori regionali Elena Donazzan, Marino Finozzi, Daniele Stival e Massimo Giorgetti, il consigliere Nicola Finco, il sottosegretario all’Ambiente Barbara Degani ed altri rappresentanti europei, provinciali e locali. Significativa in particolare la presenza del sindaco di Vicenza, Achille Variati, unico sindaco di un capoluogo di provincia del Veneto intervenuto alla manifestazione ed entusiasta dei temi trattati.

“Chiediamo trasparenza, legalità, controlli serrati per tutelare le produzioni dalla contraffazione – ha sottolineato il presidente di Coldiretti Vicenza, Martino Cerantola, – e lo facciamo forti dei nostri giovani, che scelgono di investire nel lavoro dei campi come sfida professionale. Siamo consapevoli del nostro ruolo ed abbiamo intrapreso percorsi virtuosi diventati veri e propri progetti come la filiera agricola italiana, i mercati agricoli per la vendita diretta e l’apertura alla società civile attraverso la fornitura di servizi con fattorie didattiche, sociali ed il verde pubblico. Ci siamo dati da fare nonostante un’Europa spesso complice dei grandi interessi”.

“Puntare sull’agricoltura e sulle produzioni locali – ha invece commentato il sindaco di Vicenza, Variati – significa difendere la nostra terra, preservare la nostra salute e favorire la creazione di posti di lavoro. I temi ricordati oggi devono avere attenzione in Italia e in Europa: lotta alla contraffazione dei prodotti made in Italy con azioni chiare e contrasto alla diffusione degli organismi geneticamente modificati per il rispetto della salute e dell’ambiente. Valorizzare in Italia e in Europa la nostra agricoltura significa inoltre favorire la creazione di posti di lavoro in tempi di crisi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *