Panorama di Valdagno - Foto da. http://www.provinciaitaliana.org/

E’ Giancarlo Acerbi il nuovo sindaco di Valdagno

Giancarlo Acerbi è il nuovo sindaco di Valdagno, eletto con il 53,50% dei voti e sostenuto dal Partito Democratico assieme a tre liste civiche. Per i rimanenti cinque comuni maggiori del vicentino invece deciderà il  ballottaggio. I sindaci di Bassano del Grappa, Schio, Arzignano e Montecchio Maggiore saranno scelti dunque l’8 giugno dagli elettori, nello spareggio tra i due canditadi oggi più votati. A Valdagno Acerbi ha avuto la meglio su Francesca Vitetta, sostenuta da un centro destra ricompattato al completo per l’occasione ((Lega Nord compresa) ma fermatasi al 34,6 %. Giuseppe Ciambrone, del Movimento 5 stelle ha raccolto invece l’11,8%.

A Bassano invece, mentre scriviamo lo spoglio è ancora in corso ma si profila, con poche possibilità di finale diverso, il ballottaggio tra Riccardo Poletto e Federica Finco, con Poletto, appoggiato dal centrosinistra,  in leggero vantaggio. Stesso discorso negli altri tre comuni, con delle differenze importanti. A Schio, ad esempio, Dario Tomasi (Pd e centronistra), pur non raggiungendo il 50% dei voti, stacca abbastanza il suo avversario di centrodestra Valter Orsi. Ad Arzignano una decina di punti costituiscono il vantaggio del sindaco uscente, di centrodestra, Giorgio Gentilin (sul 42%), sulla sua avversaria Lorella Peretti. A Montecchio Maggiore infine, dove correvano varie liste civiche anche con segno politico abbastanza simile, Milena Cecchetto, in corsa per la riconferma, è intorno al 37% e se la vedrà tra due settimane con Maurizio Scalabrin, anche lui una decina di punti sotto la sua avversaria.

Quanto ai commenti dei protagonisti, Lorella Peretti, ad Arzignano mette in evidenza che la maggior parte degli arzignanesi non condivide le scelte e l’operato dell’amministrazione Gentilin e che  Arzignano vuole e può cambiare. Abbiamo cominciato un percorso – prosegue la candidata – che dobbiamo portare a termine tra due settimane, con proposte concrete, dicendo il vero e facendo sul serio. Abbiamo dimostrato che l’alternativa a questa amministrazione c’è”.

Il sindaco uscente ed in cerca di un secondo mandato,  Giorgio Gentilin,  ci tiene invece ringraziare tutti i cittadini che “personalmente lo hanno contattato per confermare il loro sostegno. Ringrazio di cuore – dice Gentilin –  per tutto l’affetto e l’energia che in queste ore riceviamo. Affronteremo il ballottaggio con la consapevolezza di aver condotto una campagna elettorale corretta che ci ha sempre visto, come ora, in vantaggio di entusiasmo, di idee e di consensi”.

Anche Riccardo Poletto, candidato sindaco a Bassano del Grappa, è tra i primi a commentare i dati delle elezioni che lo danno al ballottaggio. “I dati provenienti dai seggi, – sottolinea Poletto – seppur provvisori, dicono una cosa chiara. C’è nell’aria una domanda di rinnovamento, di dinamismo, di concretezza. Si è espressa nel voto per l’Europa. E si è espressa nel voto per il nostro Comune. Il mio appello ai cittadini di Bassano è: non lasciamo un lavoro a metà. L’8 giugno torniamo a votare, per aprire definitivamente una pagina nuova per la nostra città. Queste settimane sono state intense ed entusiasmanti, grazie anche al confronto aperto e corretto con tutti i candidati che voglio per questo ringraziare. Il mio grazie va a tutti i bassanesi, ai candidati delle liste e ai tanti sostenitori con i quali abbiamo percorso strade e piazze della città e dei quartieri, per incontrare i cittadini e costruire assieme a loro le idee e i progetti per la Bassano di domani. Una Bassano più forte, più moderna, più trasparente, più attenta ai bisogni di tutti. Una Bassano alla luce del sole”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *