Elezioni amministrative, alcune iniziative a Bassano

Come diciamo in altra pagina, ormai manca poco al voto del 25 maggio, un passaggio elettorale importante, nel quale siamo chiamati a rinnovare la delegazione italiana che ci rappresenterà al Parlamento europeo. Ma non solo. Assieme alle Europee infatti siamo anche chiamati a votare per le Elezioni amministrative, a rinnovare cioè la maggior parte delle amministrazioni comunali italiane. Così è anche nella nostra provincia, dove votano 88 comuni sul totale di 121.

Tra di essi vi sono anche comuni importanti, quali Bassano del Grappa, Schio, Valdagno, Arzignano e Montecchio Maggiore. Non sono molte per ora le iniziative da segnalare, e relativamente pochi sono anche gli interventi di politici e candidati. Un’occasione di incontro da segnalare riguarda i temi dello sviluppo e dell’occupazione, ed è organizzata a Bassano del Grappa dalla Cisl di Vicenza.

Si tratta di un incontro confronto con i candidati alla carica di sindaco, aperto a tutti, che si terrà mercoledì 14 maggio alle ore 20.30 alla Baxi di Bassano. “Abbiamo deciso di farlo alla Baxi, – spiega il segretario generale della Cisl di Vicenza, Gianfranco Refosco – e ringraziamo l’azienda per la disponibilità dei locali, perché è un luogo del lavoro, un luogo simbolo per il territorio e un luogo dove le relazioni sindacali sono aperte e partecipative, all’altezza delle sfide dei nostri tempi”.

Ilaria Brunelli
Ilaria Brunelli

C’è però anche un’altra iniziativa che riguarda le elezioni comunali di Bassano che merita segnalare, quantomeno perché dimostra uno sforzo creativo per uscire dalla banalità. E poi perché non manca di una certa pungente ironia. Se l’è inventata , Ilaria Brunelli, consigliere comunale uscente della lista civica Bassano conGiunta e candidata alla riconferma, che ha inviato ai suoi concittadini una “banconota”  dal curioso taglio di 80 euro. “I cittadini di Bassano – ha detto con un sorriso la candidata – saranno i primi fortunati a ricevere gli oramai famigerati 80 euro tanto annunciati. Ma non è il Governo che ha mantenuto la promessa”.

Serio ma non serioso, il messaggio è stato dunque lanciato.  “Una  presa in giro – ha sottolineato la Brunelli – della politica delle mille promesse e dei facili proclami. Una politica chiacchierona che rischia sempre di sovrastare il lavoro silenzioso e gratuito di chi invece la pratica nei piccoli comuni, con risorse esigue e con una crescente richiesta di risposte da parte dei cittadini. Oltre a un sorriso, voglio portare una riflessione. Anche quando si scelgono i propri rappresentanti locali, bisogna distinguere le promesse allettanti dai fatti e non sarà facile tra i tanti programmi elettorali che fanno sognare. Io, il candidato sindaco Andrea Zonta e Bassano conGiunta, offriamo come garanzia proprio il nostro comportamento in questi cinque anni di amministrazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità