lunedì , 14 Giugno 2021

Dopo le frane e il maltempo, sopralluoghi di Vi Abilità a Recoaro e Arcugnano

I tecnici di Vi-Abilità Spa, società che per conto della Provincia gestisce i 1300 km di strade provinciali, hanno effettuato oggi  sopralluoghi su due frane che le abbondanti piogge hanno causato nei giorni scorsi. La prima riguarda un grande masso che si era staccato dalla parete che sovrasta la SP 100 che collega San Quirico di Valdagno a Recoaro, nei pressi della Montagna Spaccata.  I primi sopralluoghi hanno messo in evidenza una situazione di stabilità del versante, tanto che la strada non è mai stata chiusa.

Il monitoraggio è durato circa due ore, durante le quali i luoghi sono stati ispezionati in maniera molto accurata, palmo a palmo. Il punto di distacco dei massi è stato localizzato a circa 180 metri dal livello della strada. Una zona circoscritta che non desta assolutamente preoccupazioni, a conferma dei risultati della verifica eseguita a ridosso del crollo. Seguiranno nei prossimi giorni altri interventi per la rimozione di un accumulo di massi che per motivi puramente precauzionali è meglio rimuovere.

Rimane chiusa ancora per qualche giorno invece la Strada Militare di Arcugnano, interessata nei giorni scorsi da una colata di fango che ha invaso la sede stradale costringendo al blocco del traffico. Anche in questo caso è stato necessario aspettare che cessassero le piogge per un sopralluogo ed un intervento di pulizia, che altrimenti sarebbero risultati inutili.

I tecnici di Vi Abilità si sono ritrovati stamattina a valutare lo stato di salute del versante che sovrasta la strada Militare. Il monitoraggio a monte della strada ha messo in evidenza la presenza di fessurazioni del terreno che, se non destano preoccupazioni a breve termine, diventano però un’insidia in caso di nuove abbondanti piogge. Già domani inizieranno le operazioni di pulizia della strada con la rimozione del fango e dei detriti in modo da poterla riaprire alla circolazione. I lavori dureranno qualche giorno, quindi si prevede di riaprire la strada per il fine settimana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità