Breaking News

Campo Marzo, riaprono lo spazio biblioteca e il Caffè Moresco

Aria di novità a Vicenza, per quanto riguarda Campo Marzo. Domani infatti riapre lo spazio biblioteca e domenica lo storico Caffè Moresco, entrambi affacciati sull’esedra che dà su viale Roma.  Questa mattina il sindaco della città, Achille Variati, il vicesindaco e assessore alla crescita, Jacopo Bulgarini d’Elci, e il consigliere comunale delegato alla rivitalizzazione di Campo Marzo, Stefano Dal Pra Caputo, si sono recati sul posto per incontrare i titolari delle concessioni, Mariana Bonelli, presidente dell’associazione culturale Spritz Letterario per la biblioteca, ribattezzata Oasi del lettore, e Luca Galzignato e Luca Campana per il Caffè Moresco.

“Sono molto soddisfatto del lavoro svolto fin qui dal consigliere Dal Pra Caputo – ha dichiarato al termine il sindaco -. Questa giornata segna un pezzo di cammino già fatto per rianimare l’area verde che unisce la stazione al centro città, portando iniziative e creando in genere occasioni affinché i vicentini si riapproprino di questo meraviglioso parco. Sono dunque ottimista, anche se consapevole che non esiste città al mondo che non presenti situazioni di degrado. A Vicenza comunque non c’è emergenza. E ad ogni modo la polizia ha un compito, noi un altro, ovvero quello di rivitalizzare aree depresse, ed entrambe le parti stanno lavorando”.

“Campo Marzo – ha invece evidenziato Bulgarini d’Elci – è uno dei quattro luoghi, assieme alla Basilica palladiana, al polo giovani e al Giardino Salvi, dove vogliamo concentrare la nostra programmazione culturale estiva. Vogliamo coinvolgere più realtà possibili, e la nostra strategia non punta su grandi cose, ma su tanti piccoli eventi, le cui proposte ci arrivano peraltro spontaneamente da più parti. Tra l’altro queste proposte sono anche poco pretenziose a livello economico”.

“In questo modo, – ha aggiunto Dal Pra Caputo – con meno risorse riusciamo ad offrire più iniziative rispetto agli anni precedenti. A partire dalla riapertura dello spazio biblioteca, che era uno dei primi obiettivi che mi ero dato appena ricevuta dal sindaco la delega alla rivitalizzazione di Campo Marzo. Abbiamo altre iniziative in cantiere per rendere l’area un posto bello dove trascorrere del tempo all’aria aperta, e a breve le presenteremo”.

Per quanto riguarda la biblioteca Oasi del lettore, l’inaugurazione è in realtà programmata per sabato 24 maggio, ma l’ex biblioteca che si affaccia su viale Dalmazia aprirà i battenti già domani pomeriggio alle 17. Il Comune, come dicevamo, ne ha affidato la gestione, fino al 30 settembre, all’associazione culturale Spritz Letterario. Sarà aperta tutti i pomeriggi, dal martedì alla domenica dalle 17 alle 21, o fino alle 24 in occasione di particolari eventi o concerti. Nel rinnovato spazio del parco non solo potranno essere presi in prestito i libri esposti sugli scaffali, messi a disposizione da Galla Libraccio, ma anche partecipare agli eventi che animeranno l’estate in Campo Marzo.

In particolare, nei giorni di martedì, mercoledì e giovedì sono previsti incontri con la poesia, consigli di lettura con l’iniziativa 15 minuti un libro, laboratori di lettura, scrittura e altre attività. Il venerdì sarà invece dedicato agli incontri con l’ospite, a cominciare dal 23 maggio con Matteo Strukul che presenterà il suo ultimo libro “La giostra dei fiori spezzati”, edito da Mondadori. I sabati saranno dedicati a musica, teatro e spettacolo: il primo ospite, il 24 maggio, sarà Bruno Montorio, bluesman vicentino. La domenica, infine, sarà dedicata a tornei e giochi letterari.  Da lunedì 19 maggio, inoltre, fino a fine mese, grazie al patto sociale per il lavoro, l’apertura della biblioteca sarà garantita il lunedì, il mercoledì e il venerdì dalle 9 alle 12. Da giugno l’apertura mattutina sarà invece garantita dal lunedì al sabato, sempre dalle 9 alle 12.

Il Caffè Moresco invece, storico bar che si affaccia sull’esedra di Campo Marzo, in viale Dalmazia, riapre domenica 18 maggio alle 18. Costruito nel 1838, distrutto durante la seconda guerra mondiale e ricostruito negli anni cinquanta, è stato oggetto negli ultimi mesi di interventi edilizi e agli impianti, a carico del nuovo concessionario individuato con gara pubblica a fine 2013. L’immobile si compone di due piani, 8 vani, disimpegni e servizi, per una superficie complessiva di circa 260 metri quadrati, a cui si aggiungono 74 metri quadri di porticato e 148 di terrazzo, che i nuovi gestori apriranno tra un paio di settimane, appena l’arredo esterno sarà completato. Come previsto dal bando, comunque, la nuova gestione dovrà non solo gestire l’esercizio pubblico, ma programmare anche attività culturali e di svago, come incontri musicali, letterari e artistici, in base alla stagionalità e in armonia con le altre iniziative che si terranno in Campo Marzo. Il locale sarà aperto dalle 7 del mattino all’una di notte, dal martedì alla domenica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *