Tasse, Iva

Assemblea annuale dei Commercialisti nei giorni scorsi a Vicenza

Si è aperta, nei giorni scorsi, con la relazione del presidente Marco Poggi l’assemblea annuale, di approvazione del bilancio consuntivo, degli iscritti all’Ordine dei dottori commercialisti e degli Esperti contabili di Vicenza. “Si vedono segnali di ripresa – ha osservato Poggi – soprattutto nel manifatturiero dove sono in crescita gli ordinativi grazie anche ad un aumento dell’afflusso del credito da parte delle banche. In altri settori, come nell’edilizia e nel commercio al dettaglio, permane invece una situazione di incertezza. La categoria professionale dei commercialisti, nel 201,3 è stata premiata dal forte impegno, dalla preparazione e dalla elevata qualità del servizio erogato ai propri clienti, perché secondo i dati della Cassa nazionale dei dottori commercialisti, il fatturato medio della categoria è rimasto costante”.

Gli iscritti all’Ordine dei commercialisti, a Vicenza, alla data del 31 dicembre 2013, erano complessivamente 1164, con 23 in più rispetto al 2012. Oltre il 60% di loro hanno meno di 50 anni di età ed il 70% sono di genere maschile. Diversa la situazione invece nel registro dei tirocinanti, dove la componente femminile risulta più numerosa. Le cancellazioni sono state 16, i certificati di tirocinio emessi nel 2013 sono stati 80. I tirocinanti sono 110. Per quanto riguarda i giovani – ha continuato Poggi – il Consiglio ha stipulato delle convenzioni per facilitare l’avvio alla professione con un business center che offre spazi in co-working, per avviare i nuovi studi professionali.

Il Consiglio dell’Ordine ha istituito nel 2013 un fondo, che proseguirà anche nel 2014, per le liberalità e le sovvenzioni ai tirocini, per un importo massimo di 2500,00 euro annuali che nel 2013 sono stati erogati alla Fondazione San Bortolo Onlus. Il presidente si è soffermato sulle attività svolte nel corso dell’anno dalle commissioni istituzionali (disciplinare, formazione professionale continua, liquidazione parcelle, tirocinio professionale, stampa, pari opportunità) e dalle commissioni di studio. Non sono mancati gli accenni alle numerose collaborazioni istituzionali con la Conferenza permanente dei presidenti dei 14 Ordini delle Tre Venezie, l’Unione giovani dottori commercialisti e l’Associazione italiana dottori commercialisti.

Prima dell’approvazione all’unanimità del primo bilancio consuntivo del nuovo Consiglio dell’Ordine, le relazioni del consigliere tesoriere, Camilla Rubega, e del presidente del Collegio dei revisori, Alberto Bellieni. Oltre al bilancio economico dell’Ordine, il Consiglio ha presentato il bilancio sociale da cui è emerso il ruolo sociale della categoria professionale dei commercialisti per il territorio ad esempio nelle procedure affidate dal tribunale e nelle iniziative di carattere culturale aperte alla cittadinanza. A seguire l’evento in collaborazione con Banca Popolare di Verona “Sostegno al rilancio e alla crescita aziendale: strumenti a supporto e tecniche professionali per la ricerca e la gestione delle risorse finanziarie, in cui si è parlato delle opportunità derivanti dalla nuova Sabatini Bis.

“Grazie alla nuova Sabatini Bis – ha osservato durante i saluti Leonardo Rigo, responsabile imprese della Banca Popolare di Verona – quasi 400mila imprese venete di cui 100mila nel solo vicentino hanno a disposizione una iniezione di liquidità pari a 2,5 miliardi di euro di plafond complessivo, che potranno anche beneficiare dei vantaggi previsti dal fondo di garanzia per le Pmi per l’80% dell’importo finanziabile, evitando di prestare su questa quota garanzie reali, assicurative o bancarie.“

Gli interventi, moderati da Paolo Masotti, commercialista di Vicenza, si sono concentrati su:

• Il contesto di mercato del credito e tipologia di finanza a supporto alla crescita, a cura del dott. Leonardo Rigo – Responsabile Imprese BPV – Banca Popolare di Verona;

• L’intervento nell’equity L’approccio di Veneto sviluppo, a cura del dott. Enzo Pietropaoli – Veneto Sviluppo;

• La finanza agevolata – fondi di garanzia, fondi Bei, finanza per l’innovazione, a cura del dott. Cristiano Vincenzi e Dott. Alberto Varotto – Banca Popolare di Verona;

• Le competenze e il ruolo del professionista nella gestione delle risorse finanziarie in ambito di private equity e finanza agevolata, a cura del dott. Luca Corazza – Dottore Commercialista in Vicenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *