Sport

Il Vicenza sconfitto dalla Cremonese, 2-1

E’ un passo falso pericoloso quello fatto dal Vicenza quest’oggi, a Cremona, sconfitto per 2 a 1 dalla squadra di casa, diretta concorrente per il passaggio alla categoria superiore.  Pericoloso, ma certo non irreparabile, sebbene manchino solo due partite alla fine del campionato ed i biancorossi siano ora costretti a vincerle entrambe se vogliono giocarsi al meglio le possibilità di promozione. Vicenza insomma ancora al 4° posto, soprattutto però grazie al fatto che il anche il Sudtirol oggi ha perso. Nel contempo un’altra pretendente, il Savona, vittorioso sulla capolista Entella, si è fatta sotto, raggiungendo al quarto posto il Vicenza e gli alto atesini. Un solo punto più in basso poi, ed ecco il Como, che ha sconfitto oggi il Lumezzane. Insomma è diventata affollata questa zona della classifica, con quattro squadre in un solo punto, mentre si è formato un terzetto di vertice che ha allungato il passo.

Peccato, anche perché i biancorossi oggi erano andati subito in vantaggio. Purtroppo si sono fatti prima raggiungere e poi superare dalla Cremonese. In realtà la partita era iniziata sotto il segno della preoccupazione per la squadra vicentina, dato che dopo pochi minuti di gioco Maritato è stato costretto ad uscire per un problema muscolare ed è stato sostituito da Tiribocchi. Ma è anche arrivato ben presto il goal vicentino, e si è cominciato a sperare davvero. A siglarlo è stato Castiglia, di testa, su un preciso lancio di Tiribocchi. Si giocava solo da circa un quarto d’ora, e i non pochi tifosi biancorossi giunti a Cremona a questo punto ci credevano.

Anche la Cremonese però ci credeva e la sua reazione lo ha dimostrato, prima con un bel tiro al volo di Brighenti su cui Alfonso si è superato negandogli il goal, poi con Della Rocca che però non aveva miglior fortuna. Alla mezz’ora ecco invece il goal dei padroni di casa, con la firma di Brghenti, il cui sinistro stavolta non fallisce ed infila nell’angolo basso Alfonso.

Si va al riposo dunque sull’1-1, con le due squadre che si sono confrontate a viso aperto esprimendo un sostanziale equilibrio. La ripresa ha fatto però pendere la bilancia dalla parte della Cremonese, tornata in campo con molta determinazione. Non che la seconda frazione di gioco sia stata a senso unico, quello che bisogna dire è che Alfonso è stato certamente più impegnato del suo omologo avversario.

E alla fine il goal della vittoria dei padroni di casa è arrivato, sebbene sia da addebitarsi soprattutto ad una incertezza della difesa biancorossa. Lo ha messo dentro Armellino, girando di testa in rete un calcio d’angolo. Vittoria meritata per la Cremonese dunque, e molto da lavorare per mister Lopez.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button