VERSO IL VOTO – Interventi in vista del turno elettorale del 25 maggio

Elezioni per il rinnovo del Parlamento Europeo

Elezioni amministrative

 

– Amalia Sartori – Forza italia

Candidata nel collegio Nordest, Amalia Sartori ha partecipato alla conferenza stampa di presentazione delle liste per le prossime Elezioni Europee indetta nella sede romana di Forza Italia. Questo il suo commento. “Ho visto ancora una volta un Silvio Berlusconi protagonista. E sono sicuro che lo sarà anche nel prossimo mese: la sua energia sarà slancio e allo stesso tempo supporto per la campagna elettorale che andremo ad affrontare.  Condivido fermamente i temi guida lanciati dal Presidente per le prossime Elezioni Europee. Scorgo due filoni fondamentali: da un lato la chiara proposta di lavorare per un’europa politica, partendo da una comune politica degli esteri e della difesa. Dall’altro l’esigenza di ripensare ad alcune scelte finora fatte per quanto riguarda la politica economica, non tanto agli strumenti finora determinati quanto piuttosto alla revisione delle loro modalità di applicazione”.

– Alessandra Moretti – Partito Democratico

Alessandra Moretti, capolista alle elezioni europee per il PD nella circoscrizione Nord Est, ha presentato le linee guida del testo unico sul divorzio breve, di cui è relatrice assieme al parlamentare di Fi Luca D’Alessandro, durante il convegno organizzato dall’Ordine degli Avvocati di Vicenza. A discutere sul tema, assieme ad Alessandra Moretti, sono stati Anna Pase, della Commissione Formazione dell’Ordine degli Avvocati di Vicenza e il presidente AIAF Veneto Alessandro Sartori. “Il provvedimento sul divorzio breve – ha spiegato Alessandra Moretti – trova la sua motivazione principale nel ridurre la conflittualità tra i coniugi e la cultura del contenzioso. Ridurre i tempi significa inoltre ridurre il contenzioso giudiziario e i costi per la coppia. Finalmente il Parlamento, dopo 40 anni dal referendum sul divorzio, ha deciso di affrontare un tema così delicato e significativo per milioni di famiglie italiane. E lo fa attraverso un testo che nasce da una volontà condivisa e trasversale. Il nostro obiettivo è quello di rispondere alle esigenze di una società e di una famiglia che sono mutate nel corso del tempo, rispettando le sensibilità presenti all’interno dei gruppi parlamentari. Dobbiamo introdurre una vera cultura della famiglia e della genitorialità che deve essere garantita sempre, anche quando l’amore tra i coniugi finisce. È questa la ragione per la quale credo che facilitare i coniugi, anche prevedendo tempi più brevi, nel trovare soluzioni condivise nell’interesse dei figli, quando ci sono, significa garantire rapporti e relazioni famigliari indispensabili per la crescita sana ed equilibrata dei figli”.

– Federico Ginato – Partito Democratico

“Le modalità di chiusura e riorganizzazione degli uffici del Giudice di Pace in provincia di Vicenza sono purtroppo ancora immerse nella nebbia” L’on. Federico Ginato interviene sulla questione chiedendo trasparenza e tempi certi. “I dipendenti hanno ricevuto notizie frammentarie in merito ai trasferimenti presso altre sedi e ad oggi non conoscono ancora le tempistiche della chiusura. Si sa per certo soltanto che fino al 29 aprile, data limite fissata dalla normativa, gli uffici dovranno funzionare regolarmente. Per il dopo tutto tace. Ad una settimana da questa scadenza ritengo doveroso chiedere che le autorità preposte a gestire la riorganizzazione diano risposte ai dipendenti, i quali si trovano oggi in una situazione di incertezza non più tollerabile.”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità