Senza categoria

Treni, finanziamenti in arrivo per la linea Milano – Venezia – Trieste

“Era ora. Mi auguro che Rete Ferroviaria Italiana proceda rapidamente ad avviare gli interventi, recuperando i tempi persi da procedure tutte italiane che non fanno onore alla efficienza”. Sono le parole con le quali l’assessore regionale alla mobilità, Renato Chisso, ha commentato la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del 14 aprile della Delibera Cipe che attribuisce a Rfi 40 milioni per il piano regolatore Venezia Santa Lucia e il nuovo blocco per il distanziamento a 4 minuti tra Mestre e la stessa Venezia Santa Lucia, 5 milioni per interventi finalizzati all’incremento della velocità commerciale tra Milano e Venezia e altri 30 milioni per analoghi interventi tra Venezia e Trieste.

Renato Chisso
Renato Chisso

Si tratta della delibera n. 40 del 19 luglio del 2013, Assegnazione risorse di cui all’articolo 7 ter del decreto legge n. 43/2013, firmata dall’allora presidente del Consiglio Enrico Letta e registrata dalla Corte dei Conti il 28 marzo 2014. “Importante è che ora si possa partire – ha aggiunto l’assessore – anche se sarebbe preferibile che decisioni del genere potessero diventare efficaci in tempi molto più brevi. Per il trasporto Veneto, e soprattutto per i collegamenti attivati con Venezia con l’orario cadenzato, si tratta di questioni sostanziali. Per quanto riguarda il cosiddetto distanziamento, ad esempio, oggi su un binario della Mestre – Venezia può transitare un treno ogni 6 minuti, e non è perciò possibile far arrivare a Santa Lucia tutti i nuovi convogli regionali attivati con il cadenzamento, cosa che potrà avvenire con la riduzione a 4 minuti”.

“Anche con la velocizzazione – ha concluso Chisso – delle due linee nel principale asse Est – Ovest del Paese, gli interventi in programma consentiranno di potenziare il servizio, riducendo il gap oggi esistente. Spero davvero che Rfi riesca, nonostante il tempo occorso per la registrazione e pubblicazione del provvedimento, a mantenere la previsione del termine dei lavori entro giugno 2017 per la riduzione del distanziamento ed entro il dicembre del 2015 per la velocizzazione della Trieste – Venezia – Milano”.

Articoli correlati

Un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button