giovedì , 29 Luglio 2021

Schio, nasce la Casa della Salute nell’ex ospedale cittadino

Presentata a Schio, nell’ex Ospedale De Lellis, la Casa della Salute dell’Ulss 4 Alto Vicentino, articolata struttura di servizi socio sanitari per i cittadini del territorio. Dopo la benedizione dei locali, la Casa della Salute è stata illustrata nei vari servizi che la compongono e i presenti sono stati guidati in un percorso di visita che ha fatto conoscere i molti servizi a disposizione degli utenti: Cassa CUP-Distretto, Servizio Integrazione Lavorativa/Centro per l’Impiego, Alcologia, Centro Donna, Centro Prevenzione Screening, Fisioterapia, Caleidoscopio, Radiologia, Consultorio Familiare, Tutela Minori, Disabilità, Neuropsichiatria Infantile, Pediatria di Comunità/ Vaccinazioni, Disturbi Alimentari, Centro Prelievi e Trasfusionale, A.D.I., Diabetologia, Poliambulatori, Continuità Assistenziale, Medicina di Gruppo Integrata, Polo Formativo e Culturale.

Al momento conclusivo, nella sala del polo formativo e culturale, il saluto del Sindaco di Schio Luigi Dalla Via e del Presidente della Conferenza dei Sindaci Alberto Toldo. A seguire la presentazione curata da Liliana Rappanello, responsabile della sede di Schio del distretto unico dell’Altovicentino, e la relazione del Direttore Generale dell’Ulss 4, Daniela Carraro, che si è detta orgogliosa di presentare uno sguardo di insieme della riorganizzazione del territorio in un’ottica di sempre maggiore dialogo tra ospedale per acuti e servizi territoriali, dimostrando “come l’ospedale di Santorso abbia consolidato e dato nuovi spazi di riorganizzazione secondo gli obiettivi della programmazione regionale e sopratutto per i bisogni veri dei cittadini”.

Molto soddisfatto anche il Sindaco di Schio, Luigi Dalla Via, per il quale “è estremamente positivo il bilancio della condivisione con la Conferenza dei Sindaci e la Direzione Generale dell’Ulss di un progetto per conservare alla piastra dell’ex De Lellis un ruolo significativo nella riorganizzazione dei servizi territoriali. Quella di Schio è una vera e propria casa della salute con l’obiettivo di garantire ai cittadini un sistema di servizi sociosanitari territoriali comodo, efficiente e di facile accesso”.

L’Uls 4 aveva aperto nei giorni scorsi all’Ospedale di Santorso anche un altro nuovo e utile servizio per i cittadini: l’ufficio separato di Stato Civile, che consentirà di fare direttamente in Ospedale le denunce di nascita e di morte. Lo sportello, aperto dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30, è gestito in associazione da otto Comuni dell’Alto Vicentino: Santorso, Schio, Marano, Torrebelvicino, Valli, Posina, San Vito e Monte di Malo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità