Arte, Cultura e Spettacoli

Prende il via a Marostica la Primavera Musicale

Prende il via il 26 aprile, a Marostica, la Primavera Musicale, appuntamento giunto alla 26ma edizione, sempre atteso dalla cittadinanza e dagli amanti della musica corale. Ad organizzare l’evento è la marosticense Associazione Gioventù in cantata, in collaborazione con la Città di Marostica, sotto la direzione artistica di Cinzia Zanon. Il concerto di apertura si terrà sabato 26 aprile nella Chiesa di Sant’Antonio, alle 21, e vedrà come protagonista il Coro Calicantus, ensemble concertistico della Scuola di Canto Corale omonima, fondata a Locarno, in Svizzera, nel 1993 dal Mario Fontana, e frequentata da 150 allievi dai 4 ai 18 anni.

Il repertorio del Coro Calicantus comprende brani del Rinascimento e Barocco fino a composizioni contemporanee e canti del folclore internazionale eseguiti per lo più in lingua originale. Il coro ha ottenuto molti riconoscimenti internazionali tra cui il 1° premio al Concorso nazionale svizzero (2005 e 2007) e il 1° premio al Concorso di Friburgo (2013); collabora inoltre con il compositore ticinese Ivo Antognini e con la Radio Svizzera. Nella serata di apertura, il 26 aprile, il Coro Calicantus, diretto da Mario Fontana, eseguirà, tra gli altri, brani di Pergolesi, Antognini, Gershwin, Chilcott, Lvovski.

Il concerto sarà aperto dal Coro Gioventù in cantata, diretto da Cinzia Zanon e accompagnato da Massimo Zulpo con brani di Mendelssohn, Lang, Liebergen; seguirà l’ampia performance del Coro Calicantus, quindi i due cori insieme eseguiranno due brani molto significativi per temi e messaggi, oltre che per l’aspetto tecnico e musicale: La mia stella, di Ivo Antognini, e Dubula, della tradizione Xhosa. Il tema del concerto e di tutta la manifestazione sarà comunque l’incontro: nelle serate saranno ospiti quattro formazioni, con un percorso che idealmente accompagnerà gli spettatori e i coristi attraverso l’Italia, l’Europa e l’Asia, a contatto con realtà sociali e culturali profondamente diverse tra loro.

Il fil rouge della manifestazione è rappresentato dunque dalla crescita attraverso l’incontro e la conoscenza, grazie ai percorsi musicali che animeranno ogni serata. A rinforzare questa idea è il contributo attivo delle famiglie dei coristi marosticensi, che anche quest’anno daranno ospitalità ai gruppi provenienti dall’estero. “Un doveroso grazie – ha tenuto a dire l’assessore alla Cultura della città di Marostica, Serena Vivian – a tutti coloro che si adopereranno rafforzando lo spirito di accoglienza e di amicizia della manifestazione grazie a Cinzia Zanon e al nostro coro, che aprirà ogni concerto con l’energia e l’entusiasmo che lo contraddistingue”.

Dal 1999 ad oggi la manifestazione ha visto esibirsi a Marostica oltre 2000 cantori provenienti dai quattro continenti. Quest’anno saranno presenti oltre al Coro Calicantus  i Madrigal Singers, dalle Filippine, il Calicanto di Salerno e il Coro giovanile Musicaliceo di Feltre. Farà il suo debutto in questa edizione così ricca, anche il neonato coro giovanile cittadino, Melicus. Gli Incontri Corali Internazionali, all’interno della Primavera Musicale si confermano come eventi significativi nel panorama culturale cittadino e non solo, poiché rendono onore al lavoro svolto con i giovani e perseguito con impegno e costanza da professionisti seri e qualificati, in ottica di crescita culturale ed educativa di tutti i soggetti coinvolti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button