mercoledì , 28 Luglio 2021

Messaggio dell’arcivescovo Nosiglia sui missionari vicentini rapiti

Dall’Arcidiocesi di Torino, riceviamo e pubblichiamo il messaggio dell’Arcivescovo di Torino, Mons. Cesare Nosiglia, già Vescovo di Vicenza fino ad alcuni anni fa, sui missionari vicentini rapiti in Camerun pubblicato sul settimanale diocesano “La Voce del Popolo”, in edicola da oggi.

Mons. Cesare Nosiglia
Mons. Cesare Nosiglia

Ai presbiteri , diaconi, religiosi e religiose e laici della Diocesi di Torino

Cari amici ,

come sapete recentemente sono stati rapiti in Camerun due sacerdoti vicentini e una suora  che operavano nel nord del paese nella Diocesidi Marouà. Si tratta di due sacerdoti che conosco bene  da quando ero Vescovo a Vicenza. Don Giampaolo Marta l’ho inviato io in missione e sono stato a trovarlo proprio nella missione dove è stato rapito, l’altro don Gianantonio Allegri era un parroco di una parrocchia di Magrè dove ho fatto la visita pastorale e di cui ero molto amico. Era già stato missionario in quella missione e aveva il desiderio di ritornare come ha deciso poi lo scorso anno. La loro vicenda mi ha profondamente colpito  e per questo vi chiedo di ricordali nelle vostre preghiere anche mediante una speciale da inserire nella preghiera dei fedeli di Domenica prossima. È un gesto di solidarietà spirituale ma molto importante  verso di loro, le loro famiglie e comunità e verso la Diocesi di Vicenza a cui mi legano vincoli di amicizia e affetto . Preghiamo il Signore perché per la Santa Pasqua festa di risurrezione e di speranza  che vince la morte e ogni male possano ritornare  alla loro missione sani e salvi come tutti ci auguriamo.

Grazie e Buona settimana santa nel nome del Signore.

Cesare Nosiglia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità