Bomba Day, musei di Vicenza gratuiti per chi sarà evacuato

Dovranno lasciare la casa per una intera giornata, ma il Comune di Vicenza pensa a loro e li fa entrare gratis al museo. Ci sia perdonata l’irriverenza e forse un po’ di ironia, non ce ne vorranno gli amministratori della città, la battuta ci è proprio scappata, non abbiamo saputo trattenerci. Forse siamo anche un po’ ingenerosi dato che l’iniziativa è invece buona e più che condivisibile, anzi è giusto definirla  “un regalo per tutti i vicentini che dovranno lasciare le proprie case per alcune ore per il disinnesco della bomba, durante le quali li invitiamo a riscoprire i tesori della nostra città”. Così infatti il sindaco di Vicenza, Achille Variati, ed il suo vice, Jacopo Bulgarini d’Elci, presentano questa iniziativa a favore dei 27.000 vicentini che dovranno lasciare le loro abitazioni il 25 aprile, per il Bomba Day.

I residenti nei Comuni di Vicenza, Caldogno e Costabissara nel raggio di 2.500 metri dalla bomba rinvenuta nell’ex aeroporto Dal Molin potranno dunque avere accesso gratuito al Teatro Olimpico, alla Pinacoteca di Palazzo Chiericati, dove è in corso la mostra “La pittura è cosa mortale”, personale di Nicola Samorì, e al Museo naturalistico e archeologico.

“Abbiamo pensato a questa promozione per due motivi – spiegano sindaco e vice sindaco -. Da un lato ci rendiamo conto che fra tutte le persone che dovranno lasciare le proprie case per consentire il disinnesco in sicurezza, in molti rimarranno in città, e vogliamo quindi offrire loro una sorta di regalo in cambio del disagio procurato dall’evacuazione. Dall’altro lato, vogliamo dare il segnale che, se una parte di Vicenza si dovrà per forza svuotare, la gran parte della città sarà invece pronta ad accogliere vicentini e turisti come in una normale giornata di festa. Ci auguriamo che le persone che abitano nella zona evacuata decidano di sfruttare questa occasione per visitare i luoghi più significativi della nostra città, per passare una giornata all’insegna della cultura prima di rientrare nelle proprie case al termine delle operazioni”.

Da aggiungere che al Museo del Risorgimento e della Resistenza l’ingresso sarà gratuito per tutti i visitatori, a prescindere dalla zona di residenza, vista la concomitanza con la Festa della Liberazione. Per quanto riguarda l’accesso, invece, a Teatro Olimpico, Pinacoteca di Palazzo Chiericati e Museo naturalistico e archeologico, le persone comprese nell’area di evacuazione potranno ritirare un cartoncino che consentirà l’ingresso gratuito, esibendo un documento di riconoscimento al gazebo della protezione civile che il 25 aprile sarà allestito in piazza dei Signori. Il cartoncino fungerà da biglietto di ingresso e verrà punzonato all’accesso di ciascuna sede interessata dalla promozione speciale valida solo per la giornata del 25 aprile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità