Provinciavicenzareport

Bassano, la refezione scolastica apre le porte delle cucine

Va sotto il titolo di “Cucina Porte Aperte”  l’incontro che si terrà a Bassano del Grappa, giovedì 17 aprile, alle 17, ed il cui scopo è quello di creare un momento di confronto con le famiglie degli alunni delle scuole bassanesi, il corpo docente, la Commissione Mensa e la Ulss 3. Al centro il tema della refezione scolastica. Ad organizzare l’incontro il Comune di Bassano del Grappa e la Gemeaz Elior, azienda del Gruppo Elior, operante in Italia nel mercato della ristorazione collettiva – hanno

L’evento, che darà anche l’occasione per conoscere meglio il servizio di ristorazione scolastica e le iniziative di educazione alimentare,  si svolgerà presso il Centro cottura comunale dell’Istituto “Remondini”, in via Travettore 33, dove ogni giorno Gemeaz Elior prepara circa 2000 pasti per gli alunni delle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado. La società si occupa anche della loro distribuzione e della pulizia dei refettori.

Il personale dell’azienda accoglierà i cittadini e mostrerà loro la cucina, illustrandone le attrezzature e spiegandone il funzionamento. Verranno anche illustrate le peculiarità dei menu stagionali, o la presenza di ricette etniche e di diverse regioni italiane, che costituisce un modo per far conoscere ai ragazzi le diverse culture che coesistono nel nostro paese. Da ricordare poi che il servizio di ristorazione scolastica include anche attività informative di educazione alimentare, studiate ad hoc per le varie fasce d’età.

“Cucina Porte Aperte” si abbinerà con un buffet variegato, suddiviso in angoli a tema, nei quali si potranno degustare una selezione di prodotti biologici ed i piatti tipici che normalmente sono proposti nel menu scolastico, il tutto preparato dallo stesso staff di cucina che abitualmente opera nel Centro cottura dedicato alle scuole.

Quanto all’azienda Gemeaz Elior,  fa parte del Gruppo Elior, fondato in Francia nel 1991. Lavora con altre aziende, amministrazioni pubbliche e strutture dei comparti dell’istruzione, della sanità e con le Forze Armate. Opera su tutto il territorio nazionale e serve, ogni anno, circa 135 milioni di pasti. Il Gruppo è presente in 15 paesi nel mondo, nei quali serve il pranzo ogni giorno a 3 milioni di persone.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button