Arte, Cultura e Spettacoli

Alimentazione, da Bassano a… Las Vegans con Paola Maugeri

Venerdì 4 aprile alle 18 la libreria di palazzo Roberti in pieno centro storico a Bassano del Grappa ospiterà la nota giornalista e condutrice televisiva Paola Maugeri, che presenta il suo libro Las Vegan – Le mie ricette vegane sane, golose e rock (Mondadori). Convinta sostenitrice dell’alimentazione vegana (qualla priva di cibi di origine animale) la Maugeri dedica questo libro “alla sensibilità dei tacchini, il cui colore della pelle cambia a seconda dell’umore, all’istinto materno delle scrofe, che lasciano entrare nella porcilaia solo le compagne che hanno già partorito, alla gentilezza e alla forza delle mucche, alla cura con cui i conigli scelgono le loro partner, alla memoria e all’istinto vigile dei pesci”.

Un libro di ricette sì, dunque, ma sui generis. Che nasce per dimostrare che mangiare vegano non è solamente sano, senza crudeltà verso gli animali e rispettoso del pianeta. Ma è anche molto molto gustoso. Ho deciso che non avrei più mangiato carne all’età di dodici anni e sono convinta che questa scelta abbia migliorato da tutti i punti di vista la mia qualità della vita. E non l’ha resa certo, come alcuni potrebbero pensare, troppo seria e piena di rinunce. Tutt’altro! In queste pagine ho raccolto i miei piatti vegani preferiti tra antipasti, primi, secondi e dolci, e per ognuno ho suggerito una canzone. Perché la musica è l’altra mia grande passione. Ma anche perché penso che la cucina vegana sia profondamente rock. E fra una crema di broccoli con crosta di sfoglia e sesamo e delle tagliatelle di farro con rucola e nocciole, fra un tofu strapazzato allo zafferano e porcini e dei macarons alle ciliegie, vi ritroverete anche voi a fare la vostra buonissima rivoluzione in cucina.

Appassionata di questioni ambientali, la Maugeri è impegnata contro lo sfruttamento degli animali, per la diffusione di un’alimentazione consapevole e del commercio equo e solidale oltre a essere stata portavoce per Mtv della campagna delle Nazioni Unite – No Excuse 2015 – e ambasciatrice per l’Italia all’ultimo summit sull’ambiente di Copenaghen per un nuovo protocollo sul clima dedicato ai giovani europei. Lo scorso inverno per tre mesi insieme alla sua famiglia ha vissuto a impatto zero, esperienza documentata dalle telecamere di Rai 3, e alla quale il prestigioso inserto del Corriere della Sera, Sette, ha dedicato la copertina. E’ stata testimonial del Wwf per la Giornata della Terra , voce italiana del documentario Des forets et des hommes per l’anno internazionale delle foreste dell’ONU e testimonial della campagna del Ministero della Salute “Il latte della mamma non si scorda mai” sull’allattamento materno.

Maugeri è anche autrice del recente La mia vita a impatto zero, libro in cui ha raccontato la propria esperienza su come si possa vivere senza sprechi e rispettando se stessi e il pianeta, gli altri e persino gli animali, divertendosi anche moltissimo. Girare in bicicletta, invece che in automobile. Oppure, se si è radicali come Paola, a staccare del tutto il contatore, invitare gli amici a giocare in salotto con un maglione in più, inventarsi il nuovo frigorifero nell’intercapedine della porta di una bellissima casa di ringhiera, portare il proprio figlio in gita sul camion della spazzatura per controllare il ciclo dello smaltimento della raccolta differenziata. Perché si può vivere a impatto zero anche in una metropoli. Filiera corta, frutta e verdura a km zero, niente fragole a dicembre, pannelli fotovoltaici, lampadine a basso consumo, pannolini riutilizzabili e addio all’auto. E allora un metodo diviene filosofia di vita e allude a tutta la sua storia. Quella di una ragazza siciliana che cresce in un quartiere dove è normale dare fuoco alla spazzatura e ai cassonetti in una cultura dove la criminalità mafiosa incrocia lo spregio e lo sfregio dell’ambiente.

Alessandro Scandale

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button