Provinciavicenzareport

Nove, agevolazioni per chi apre un’attività nel centro storico

Incentivi fino a 500 euro annui, fino al 2018, sotto forma di esenzione dagli oneri e  imposte comunali, per quanti aprono una nuova attività commerciale nel centro storico, utilizzando e valorizzando edifici esistenti in disuso. E’ questa la proposta, deliberata dall’amministrazione comunale di Nove, per riqualificare molti locali sfitti nella zona centrale del paese e favorire l’insediamento di attività economiche, pubblici esercizi e negozi di vicinato che offrano un servizio al cittadino, evitando il degrado e la progressiva desertificazione commerciale di alcune aree.

Marino Abriani
Marino Abriani

Sono oltre 200 gli immobili interessati che insistono sulla centrale piazza De Fabris e le vie limitrofe, immobili che potrebbero dunque essere presto oggetto di nuove iniziative imprenditoriali commerciali. Il Comune di Nove ha tuttavia limitato la concessione delle agevolazioni a quanti si insedieranno in edifici con superficie massima di 150 metri quadrati, considerato proprio l’obiettivo di favorire il piccolo negozio di prossimità ed il suo ruolo aggregativo e di servizio nella vita della comunità.

“Valutiamo positivamente e con interesse – ha commentato Marino Abriani, presidente Confcommercio di Nove – questa iniziativa dell’amministrazione comunale, che rappresenta un’opportunità per quanti decidano di aprire una nuova attività o trasferirsi in uno dei locali del centro, creando una più vasta rete di negozi che possono convivere e creare sinergie. La rete distributiva del nostro comune, caratterizzata da negozi di vicinato, ha bisogno di sostegno e di attenzione, anche da parte del Comune, per la funzione sociale che svolge, e credo che concedere incentivi, per favorire l’insediamento di nuove attività nel cuore del paese, vada nella giusta direzione”.

“Segnalo inoltre – ha concluso Abriani – che la delegazione Confcommercio di Nove è stata anche protagonista dell’iniziativa benefica della lotteria promossa in paese dal Club dei Mandoloni nel periodo natalizio. I commercianti e pubblici esercizi del paese si sono infatti attivati nella distribuzione dei biglietti ed offrendo numerosi buoni acquisto che hanno arricchito il montepremi della lotteria la cui estrazione è avvenuta nel giorno della Befana. Nei giorni scorsi poi, al termine della positiva conclusione dell’iniziativa, abbiamo provveduto alla consegna di un contributo di 2.000 euro alla Fondazione della scuola materna Danieli, un sostegno degli operatori del terziario all’attività didattica dell’istituzione cittadina”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button