Vicenzavicenzareport

Vicenza, alla Settimana dell’Artigianato si premiano le eccellenze

Sta per giungere al suo momento culminante la Settimana dell’Artigianato che si sta tenendo in questi giorni a Vicenza. Lo farà con la 52ª premiazione dei Maestri Artigiani, in programma per domenica 23 marz0, alle 9.30, alla Sala Palladio della Fiera di Vicenza. Si tratterà di un momento soprattutto ricco di significati morali, che trovano il loro senso più pieno nella testimonianza di persone che si sono impegnate nella loro impresa e nell’avviamento al lavoro di tanti giovani. Ma sarà anche un’occasione per fare il punto sulla realtà odierna dell’artigianato e sulle sue prospettive, un comparto tanto diffuso nel territorio quanto capace, nonostante le difficoltà, di superare gli ostacoli grazie alla tenacia, alla qualità, all’inventiva e alla flessibilità degli imprenditori e delle loro aziende.

Agostino Bonomo
Agostino Bonomo

Su questi temi sarà imperniata la relazione che il presidente della Confartigianato vicentina, Agostino Bonomo, terrà anche a nome dei colleghi della Giunta provinciale Esecutiva, per poi lasciare spazio alle storie professionali dei premiati, imprenditori e imprenditrici capaci, che si sono impegnati anche per le nuove generazioni non limitandosi, cioè, a sviluppare la propria attività, ma facendosi veri “maestri” per tanti apprendisti.

I dieci Maestri Artigiani Benemeriti di quest’anno sono: Giovanni Alba (modelli per fonderia, Schio); Bruno Luigi Bortolotto (posatore, Malo); Filippo Cidonio (stampi meccanici, Rosà); Renzo Gios (pasticcere  e gelatiere, Asiago); Antonio Manzardo (fabbro, Lugo di Vicenza); Lucia Marchesini (acconciatrice, Chiampo); Giovanni Panozzo (falegname mobiliere, Lonigo); Ivana Peretto (acconciatrice, Sovizzo); Giannino Sandonà (carrozziere, Montecchio Precalcino); Valentino Stevanella (autotrasportatore, Valdagno). Vengono premiati per i 35 anni di attività nell’azienda da loro fondata e per aver avviato e addestrato al lavoro numerosi apprendisti.

Saranno invece insigniti del titolo Dirigente Artigiano Benemerito per il loro ruolo associativo: Enza Cumerlato (estetista, Schio), Vittorio Gugliemini (chimica, Rossano Veneto) e Gian Domenico Pozza (edile, Conco), mentre a Ottavio Morinni di Schio, Armando Pegoraro di Villaverla e a Claudio Scaldaferro di Rosà andrà la qualifica di Pensionato Artigiano Benemerito per il loro impegno profuso ancora oggi nel gruppo Anap Confartigianato.

Verrà anche attribuito, per la quarta volta, il premio Imprenditore d’Eccellenza, riconoscimento quest’anno imperniato sul tema “Innovazioni tecnologiche per la creazione della Smart Community”: a riceverlo sarà Stefano Cavaggion della Entity Elettronica Srl, di Altavilla Vicentina. E ci sarà anche un altro momento particolare, ovvero il conferimento del titolo di Maestro Artigiano “ad honorem” al giovane matematico e informatico padovano Massimo Marchiori, l’inventore dell’algoritmo che sta alla base del più importante motore di ricerca del mondo, vale a dire Google.

Nell’ambito della manifestazione saranno infine festeggiati con il Premio Fedeltà cinque dipendenti di imprese artigiane distintisi per attaccamento al lavoro e all’azienda di appartenenza da almeno 25 anni. Il riconoscimento sarà consegnato a: Rienzo Barausse della ditta Antonio Basso & C. (falegnameria, Thiene); Giancarlo Bertoncello della Paolino Zilio Snc (installazione impianti, Bassano); Aladino Fabrello della Carmet Srl (carpenteria meccanica, Schio); Maria Nilla Facci della Zanebet Srl (sartoria, Torrebelvicino); Giuliano Minuzzo Bonato della Italform Snc (stampi per materie plastiche, Marostica).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button