Vicenzavicenzareport

Torna a Vicenza la Settimana dell’Artigianato, fra tradizione e futuro

Si terrà a Vicenza, dal 15 al 23 marzo prossimi, la Settimana dell’Artigianato, manifestazione che da venticinque anni viene promossa da Confartigianato in concomitanza con la ricorrenza di San Giuseppe. Porterà sotto i riflettori quella piccola impresa che, con le sue oltre 25mila aziende, ha nella provincia vicentina una delle realtà più consistenti a livello nazionale. Realizzata con la collaborazione di ArtigianFidi Vicenza, la kermesse prevede una serie di appuntamenti pubblici capaci di coniugare aspetti economici e tematiche di ampio respiro sociale, culturale e territoriale. Quest’anno saranno in primo piano alcuni temi di grande importanza, quali l’accesso al credito per le piccole imprese, le politiche europee, l’uso efficiente delle risorse, la realizzazione di prodotti “accessibili”, il mondo della scuola, l’alimentazione e, nel segno della tradizione, la 52ª premiazione dei Maestri Artigiani Benemeriti.

Ad aprire il calendario sarà, sabato 15 marzo, alle 17, l’inaugurazione della nuova sede Confartigianato del Mandamento di Vicenza, in via Zamenhof. Per l’occasione, nei locali sarà allestita una mostra con opere di artigianato artistico, alcune tavole di Mina Anselmi recuperate con un intervento conservativo a cura della Fondazione Villa Fabris e una galleria degli artisti Andrea Clementi e Francesco Dal Bosco. Domenica 16 marzo è poi prevista la messa in onore del patrono San Giuseppe Artigiano. La celebrazione si terrà nella chiesa arcipretale di San Michele Arcangelo di Arsiero, con inizio alle 10.30.

Con lunedì 17 marzo si entrerà nel vivo degli eventi. Al Centro Congressi di via Fermi a Vicenza, alle 18, un incontro farà il punto sull’andamento del Progetto Bref (Business Resource Efficiency) riguardante l’uso efficiente delle risorse energetiche nella piccola impresa, finanziato dai fondi europei del Programma Interregionale IV Italia-Austria. Nata su iniziativa delle Confartigianato di Vicenza, Udine e Bolzano e dell’agenzia austriaca Itg di Salisburgo, l’iniziativa offre agli imprenditori la possibilità di acquisire tecnologie innovative per una migliore gestione delle risorse, generando vantaggi economici e ambientali.

Nel convegno verranno presentati alle imprese gli strumenti operativi di tale percorso, ovvero come aderire al servizio gratuito di analisi aziendale che porta a stabilire lo stato di efficienza energetica dell’azienda stessa, suggerendo eventuali misure, e saranno aperte le candidature per la sperimentazione di azioni-pilota di trasferimento tecnologico in tale campo.

Gli studenti saranno invece protagonisti di due momenti nella giornata di martedì 18 marzo, sempre al Centro Congressi Confartigianato di Vicenza. Nella mattinata (ore 10) avrà luogo la premiazione dei vincitori del concorso per le scuole medie sul tema “L’artigianato del tuo paese”, giunto alla 20ª edizione, al quale quest’anno hanno partecipato duecento studenti della provincia realizzando elaborati sulle attività e i mestieri caratteristici dei loro territori. Tra essi, quelli che presentano ricerche sul settore Legno concorrono anche all’assegnazione di un premio speciale promosso dalla Categoria di mestiere.

Nel pomeriggio, alle 17, verrà poi assegnato il Premio De.Co. Severino Trentin. Il riconoscimento, alla sua terza edizione, è stato istituito dai Ristoratori Confartigianato in memoria del loro collega ed è rivolto agli allievi degli Istituti alberghieri della provincia chiamati a sfidarsi nella realizzazione di una tesi e di una ricetta su prodotti De.Co. All’insegna della formula “Ama il tuo territorio e fa’ che i tuoi piatti ne parlino”, il concorso quest’anno è dedicato alla creazione di piatti basati sulla trota di Altissimo, il formaggio Castelgrotta di Schio e il radicchio di Asigliano. Alla classe vincitrice vanno un trofeo, una borsa di studio e la possibilità di una visita al ristorante milanese di Carlo Cracco, ormai tradizionale “padrino” dell’iniziativa. Testimonial di questa edizione è Giovanna Walendziak Contilli, concorrente vicentina a “Masterchef”.

Mercoledì 19, nel corso di un convegno in programma al Centro Congressi di via Fermi ( 0re 18), l’attenzione degli imprenditori si concentrerà sull’Europa o, citando il titolo dell’incontro, sui nuovi “Programmi europei a favore delle Pmi”. Come è noto, l’Ue è chiamata a dare risposte concrete e soluzioni comuni ai cittadini e alle aziende sui temi della globalizzazione, del risparmio energetico, dell’innovazione: le Pmi sono soggetti strategici all’interno delle nuove politiche comunitarie 2014-2020. Il dibattito – cui parteciperà Valerio Valla, consulente UE specialista in politiche comunitarie e relazioni internazionali – tratterà in particolare delle strategie per la competitività e di programmi di sviluppo europei  quali Horizon 2020, COSME e lo Strumento per le Pmi, oltre che dei fondi strutturali a disposizione.

Tematiche economiche alla ribalta anche nel pomeriggio di giovedì 20 con il convegno – sempre al Centro Congressi dalle ore 18 – imperniato sul tema “L’impresa di farsi finanziare”: si farà dunque il punto sulle reali possibilità di accesso al credito, argomento sempre molto sentito dalle aziende,  in un confronto con i rappresentanti stessi delle banche e della politica che consideri sia le attuali difficoltà di carattere generale che le prospettive future (per esempio i vincoli dettati da Basilea 3).

Venerdì 21 marzo al Lanificio Conte di Schio, nel corso del pomeriggio (inizio ore 15) intitolato “Prove tecniche di futuro. Case e prodotti fuori standard”, tornerà alla ribalta il progetto Libero Accesso, iniziativa che dal 2011 vede la “progettazione partecipata” tra imprese, designer e consulenti di associazioni sociali impegnati nell’ideazione di prodotti universalmente “accessibili” secondo la filosofia del Design for All. Contestualmente si illustreranno i risultati conseguiti dal progetto parallelo Fatto Apposta, che promuove i concetti costruttivi di una “casa amica” predisposta tenendo conto delle esigenze di “invecchiamento attivo” di chi la abita, con tre workshop dedicati agli imprenditori, ai progettisti e ai pensionati Anap.

Il momento della premiazione della quarta edizione del Progetto Libero Accesso sarà dalle 17: si saprà così quali sono i nuovi prodotti che i nove team in concorso hanno ideato per realizzare oggetti realmente e facilmente utilizzabili da tutti (dai bambini agli anziani, dai disabili a chi si trova in situazione di momentanea infermità) con l’obiettivo di giungere alla loro brevettazione e immissione sul mercato. Parteciperà il sociologo Francesco Morace, autore del recente saggio “Italian Factor. Moltiplicare il valore di un Paese”.

Sabato 22 marzo (ore 10) lo scenario sarà quello della Fiera Campionaria di Lonigo, all’interno della quale torneranno alla ribalta due comparti particolarmente importanti dell’Area Berica: il Sistema Casa e il Sistema Alimentare. I Mandamenti di Lonigo, Barbarano e Noventa di Confartigianato, infatti, fino al 24 marzo nell’ambito della 528ª Fiera di Lonigo e della 29ª Fiera Campionaria presenteranno per il quarto anno consecutivo la duplice manifestazione “La casa che risparmia “e “Sapori da gustare”, in cui si darà visibilità alla professionalità del lavoro artigiano in un’ampia struttura espositiva esterna allestita nello spazio antistante Palazzo Pisani in Piazza Garibaldi. Il Sistema Casa, con “La casa che risparmia” ha l’obiettivo di sensibilizzare a una nuova cultura dell’abitare, basata su materiali e tecniche costruttive che guardano al risparmio energetico, oltre a valorizzare la competenza delle imprese del comparto. Il Sistema Alimentare, invece, si presenta con “Sapori da gustare” per favorire la conoscenza delle migliori lavorazioni artigianali del territorio.

Anche la Settimana 2014 vivrà poi il suo momento più atteso domenica 23 marzo (ore 9.30) alla Sala Palladio della Fiera di Vicenza con l’attesa Cerimonia dei «MAB» che assegna i titoli di Maestro, Dirigente e Pensionato Artigiano Benemerito. Si tratta di un evento sempre significativo, in quanto rende pubblicamente omaggio a dieci imprenditori artigiani che si sono particolarmente distinti per professionalità e capacità formative a favore dei giovani, nonché a dirigenti e pensionati artigiani che hanno dimostrato disponibilità e qualità nell’esercizio di ruoli e attività associativi. Nel corso della cerimonia, giunta alla sua 52ª edizione, si proclamerà anche un nuovo Maestro Artigiano “ad honorem”, titolo istituito per ringraziare persone portatrici di valori come l’impegno e l’ingegno, e verrà anche attribuito, per il terzo anno, il premio Imprenditore d’Eccellenza, destinato a titolari d’azienda che rappresentano un modello da seguire per il loro spirito innovativo. Nell’ambito della manifestazione saranno inoltre festeggiati, con il Premio Fedeltà, cinque dipendenti di imprese artigiane distintisi per attaccamento al lavoro e all’azienda di appartenenza.

Ma quest’anno la Settimana dell’Artigianato di quest’anno vivrà anche un piacevole momento conclusivo nel pomeriggio (dalle 15.30) di domenica 23, pensato come anteprima alla Giornata Europea del Gelato Artigiano di lunedì 24: presso il “temporary store” aperto in Piazza delle Erbe a Vicenza da ViArt e da GustArti, infatti, si potrà assaggiare gratuitamente il “Gelato Dolce La Gata”, nuova creazione dei Pasticceri e Gelatieri artigiani che “traduce” in versione fredda la rinomata torta omonima, entrata ormai nel novero delle specialità alimentari vicentine. Dalle prossime settimane, il gusto “La Gata” sarà poi presente in decine di gelaterie artigiane della provincia.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button