Cultura e Spettacoli

E’ dedicata al viaggio una rassegna della Biblioteca di Marostica

E’ dedicata al tema del viaggio, coniugato in tutte le sue forme, la rassegna che la Biblioteca di Marostica propone per tutto il mese di febbraio ai propri frequentatori e non. Un tema affascinante e molto vario, che da sempre solletica la fantasia di molti e induce a progetti e sogni, spesso anche ad occhi aperti. Un viaggio che si declina in modi diversi, tra racconti, parole e immagini, pur consapevoli di restare sempre con i piedi ben fermi a terra, magari in una sala gremita di conoscenti e concittadini, accomunati da uno stesso sentire, o anche da una semplice curiosità.

“Questa è la prima serie di appuntamenti – spiega l’assessore alla Cultura del Comune di Marostica, Serena Vivian –  che hanno come tema il Viaggio, inteso sia in senso metaforico che reale. La proposta è stata accolta con entusiasmo, tanto che stiamo già pensando di programmare una seconda puntata ad aprile/maggio. Assieme all’assessorato, hanno collaborato dieci associazioni o gruppi culturali, oltre ai cinque gruppi di lavoro che ne hanno curato i particolari. È stata predisposta anche una locandina con proposte di lettura sul tema del viaggio. Per il mese di marzo il filo rosso della programmazione culturale sarà La donna, e i gruppi hanno già definito gran parte degli appuntamenti”.

Molto nutrito il programma della rassegna: venerdì 7 febbraio, alle 20.45, vi sarà l’ultima delle serate dedicate alla montagna, con la presentazione del libro Un passo dopo l’altro, 25 itinerari escursionistici fra i più belli e suggestivi della Valle dell’Agno a cura di Roberto Pace del Cai di Marostica in collaborazione con la Consulta fra le Associazioni Culturali del territorio. Altri tre incontri, con al centro altrettanti libri in cui il viaggio è protagonista, sono programmati in Chiesetta San Marco, alle 20.30: giovedì 13 c’è Il sogno di Nenette, un’utopia in bici, diventata scuola e pozzi nella savana con Alberto Fiorin, dell’Associazione Ponti di Pace, e Gianni Sartori, dell’Assessorato alla Cultura; venerdì 21 tocca a Una vita per la fotografia – Rise Again, in ogni viaggio trovi ostacoli da superare e a volte, serve solo una rincorsa un po’ più lunga, a cura di Marostica Fotografia 1979); venerdì 28 invece ecco Un viaggio di sola andata per la Merica, il fenomeno dell’emigrazione e preservazione della cultura e lingua veneta in Brasile con presentazione del libro Cantando in talian di Giorgia Miazzo.

In calendario sono inseriti anche alcuni appuntamenti con i Martedì Culturali in biblioteca, nei giorni 4, 11, 18 e 25 febbraio, sul tema del viaggio nell’arte contemporanea in contesti architettonici antichi: conferenze ad ingresso libero, con spiegazioni e proiezioni di immagini, dedicate agli appassionati dell’arte per un interessante accostamento tra antico e moderno. Sabato 22 e domenica 23 al Castello Inferiore tornerà uno degli eventi più apprezzati, la quattordicesima edizione de La luna tra le foglie, la mostra di Bonsai curata dall’associazione Amici del Bonsai di Marostica: sabato alle 11 apertura della mostra mentre dalle ore 14 sarà possibile assistere alla lavorazione di alcune piante da parte di esperti.

E ancora a proposito di viaggi e di fotografia, per chi volesse vedere pubblicata una propria foto nella copertina del calendario eventi del Comune, c’è la possibilità di inviare uno scatto sulla città di Marostica o sul territorio circostante entro il 15 di ogni mese all’indirizzo e-mail: marosticafotografia1979@gmail.com. Tra i criteri di scelta dei soci dell’associazione culturale Marostica Fotografia 1979 ci sarà anche la stagionalità dell’immagine e l’affinità con le attività proposte, come ad esempio: aprile i ciliegi in fiore, settembre gli scacchi, ottobre le tradizioni e San Simeone, novembre l’Arpalice e l’infanzia, dicembre la neve.  Infine, un cenno alla mostra Il Viaggio dell’artista marosticense Daniele Marcon tenutasi nel Castello Inferiore dal dicembre 2013 al gennaio 2014: il catalogo dell’esposizione è ancora reperibile in Biblioteca e alla Pro Marostica. I fondi ricavati dalla vendita andranno al progetto One Shot, che prevede l’acquisto di una speciale carrozzina per trasportare persone con disabilità in percorsi altrimenti inagibili.

Alessandro Scandale

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button