Breaking News
L'ingresso del campo di concentramento di Auschwitz

Valdagno celebra la Giornata della memoria, in ricordo delle vittime del nazismo

Si terrà il prossimo 27 gennaio, a Valdagno, la consueta celebrazione della “Giornata della Memoria”, in ricordo delle vittime del nazismo, dell’Olocausto e in onore di coloro che hanno protetto i perseguitati. “La Giornata della Memoria – ha commentato l’assessore alle politiche culturali del Comune di Valdagno, Maria Cristina Benetti – è per noi una ricorrenza sentita, che negli anni ha visto grande partecipazione e una sensibilità alta verso il recupero dei valori e dei significati associati alla memoria delle tragedie del recente passato. Il programma di quest’anno si concentra su due grandi della memoria, diversi ma uniti nella straordinarietà della biogafia: Primo Levi e Giorgio Perlasca”.

giorno-memoria-valdagnoIl Parlamento Italiano riconosce così le finalità del Giorno della Memoria (Legge n.211 del 20 luglio 2000): “La Repubblica Italiana riconosce il giorno 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, “Giorno della Memoria”, al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati”.

A Valdagno due saranno le iniziative proposte per l’occasione. Il programma è costruito con la collaborazione di Guanxinet e della Fondazione Giorgio Perlasca. Venerdì 24 gennaio (ore 20.30, Palazzo Festari) verrà presentato il libro “Il lungo viaggio di Primo Levi. La scelta della resistenza, il tradimento, l’arresto. Una storia taciuta”, alla presenza dell’autore Frediano Sessi e con il coordinamento della prof.ssa Alessandra Bertoldi. Il libro è una ricostruzione puntuale delle settimane che Primo Levi passò tra la scelta antifascista e la lotta partigiana. Passione, lucidità, rabbia e semplice umanità costruiscono il libro di Sessi, che non solo ha riportato alla luce una storia importante, ma l’ha resa più chiara e intensa grazie a notizie rimaste nell’oscurità per troppo tempo. L’incontro sarà replicato sabato 25 gennaio per gli studenti del Liceo G.G.Trissino. Giovedì 30 gennaio (ore 20.30 Palazzo Festari) è in programma l’incontro “Giorgio Perlasca Giusto fra le Nazioni”, alla presenza del figlio Franco Perlasca e con la visione del filmato prodotto dalla Fondazione Giorgio Perlasca “La storia maestra di vita – L’esempio di Giorgio Perlasca” contenente stralci dell’intervista rilasciata al Museo dell’Olocausto di Washington.

Per ulteriori informazioni: Comune di Valdagno, Ufficio Eventi e Cultura 0445-428223 – eventiecultura@comune.valdagno.vi.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *