Thiene e dintorni

Thiene, il Movimento 9 dicembre dovrà lascia l’area di via Gombe

Il presidio thienese del Movimento 9 dicembre potrà restare nell’area di via Gombe solo fino al 15 febbraio prossimo. Questa è la proroga concordata tra il sindaco di Thiene, Giovanni Casarotto e i rappresentanti del comitato stesso nell’incontro tenutosi ieri in Municipio. Prima della nuova scadenza si reincontreranno, amministrazione comunale e presidio, per decidere definitivamente sulla conclusione dell’occupazione dell’area, che comunque, secondo quanto riferito al comitato dal sindaco, si dovrà concludere al massimo entro la fine di febbraio.

“Raggiunta ormai la visibilità pubblica che il comitato si prefiggeva – rende noto il Comune di Thiene in proposito –  e fatto fronte positivamente alle richieste urgenti, occorre ora, questa la considerazione maturata in seno alla giunta comunale, cominciare a ragionare per un ritorno alle condizioni di normalità per quanto riguarda quest’area che è di accesso alla città da sud ovest”.

Intanto, fino al 15 febbraio, il comitato dovrà ottemperare alle prescrizioni già precedentemente date e, in particolare, migliorare rispetto ad oggi lo stato di decoro dell’area, provvedere alla raccolta differenziata dei rifiuti prodotti ed evitare qualsiasi tipo di intralcio e disagio al traffico veicolare. Infine, in aggiunta ai precedenti accordi, il Movimento 9 dicembre dovrà pagare per i 15 giorni di occupazione dall’1 al 15 febbraio 31 euro a titolo di tassa occupazione suolo pubblico.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button