Claude Monet, La casetta del pescatore sugli scogli, 1882, olio su tela. Boston, Museum of Fine Arts
Claude Monet, La casetta del pescatore sugli scogli, 1882, olio su tela.

Mostra “Verso Monet”, il curatore Goldin incontrerà gli operatori del centro

Sono già arrivate a quota 56 mila le prenotazioni per la mostra “Verso Monet. Storia del paesaggio dal ‘600 al ‘900” , che si terrà in Basilica palladiana, a Vicenza, dal 22 febbraio al 4 maggio. Logico quindi che la città, ed il centro storico in particolare, si preparino a questo evento, che richiamerà a Vicenza così tanti visitatori. Per offrire un supporto ad albergatori, ristoratori, gestori di bar e di negozi del centro, in termini di suggerimenti e strategie, il Comune di Vicenza ha organizzato un incontro con il curatore della mostra, Marco Goldin, direttore generale di Linea d’ombra, lunedì 13 gennaio, alle 9.30, ai Chiostri di Santa Corona.

Per gli operatori del centro storico (non necessariamente iscritti alle associazioni di categoria) l’incontro di lunedì 13 gennaio sarà dunque l’occasione per ascoltare direttamente dall’organizzatore le scelte vincenti e gli errori da evitare, ragionare sulla definizione di una strategia che consenta a tutti di sfruttare al meglio la straordinaria occasione offerta dall’iniziativa, a partire dalla rimodulazione dei giorni e degli orari di apertura, la cura delle vetrine, l’ideazione delle promozioni.

“Il successo della mostra si traduce in un successo per l’economia della città – ha sottolineato il vicesindaco e assessore alla crescita Jacopo Bulgarini d’Elci, che parteciperà all’incontro di lunedì mattina -. La mostra ‘Raffaello verso Picasso’, con oltre 273.000 visitatori ha avuto notevoli benefici per bar, ristoranti, alberghi e negozi. Chi ha saputo cogliere l’occasione, ha fatto un scommessa vincente. Certo, è necessario un grande sforzo degli imprenditori per spingere le proprie attività nel periodo della grande mostra, magari sottraendo tempo alle famiglie e al riposo, ma poi i risultati arrivano e ripagano l’impegno. Invito quindi tutti gli operatori del centro storico, e non solo, a partecipare a questo incontro e soprattutto a non farsi sfuggire l’occasione. Vicenza deve tornare ad essere una città a misura di turista durante ‘Verso Monet’ come è accaduto nel periodo di ‘Raffaello verso Picasso’, e come accadrà sempre più spesso nei prossimi anni dato che la nostra città si propone per un ruolo di primo piano nei circuiti del turismo nazionali ed internazionali”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità