Economia

Martedì il convegno sul progetto per l’export agroalimentare in Cina

“Il Veneto e la Cina: opportunità per l’agroalimentare veneto sul mercato cinese” è il titolo del convegno che si terrà martedì 21 gennaio a Vicenza, a Palazzo Bonin Longare, sede di Confindustria Vicenza. Ad organizzarlo è la stessa Confindustria, in collaborazione con la Regione Veneto, Fondazione Italia-Cina e con il Raggruppamento Industria Agroalimentare di Confindustria Veneto. L’apertura dei lavori è prevista per le 9,30, con gli interventi di Marco Zuccato, presidente della Sezione Alimentare di Confindustria Vicenza, di Raffaele Boscaini, presidente di Confindustria Agroalimentare Veneto e di Franco Manzato, assessore regionale all’Agricoltura.

“Il mercato cinese è un obiettivo strategico per il comparto agrolimentare del Veneto – ricorda Marco Zuccato –. Restano tuttavia importanti problematiche da affrontare sul fronte legislativo, doganale e della distribuzione organizzata, senza contare che si tratta di un mercato la cui popolazione è fortemente legata alle proprie tradizioni gastronomiche. È dunque necessario affrontare la sfida cinese con i giusti strumenti, affinando la conoscenza del consumatore, delle sue abitudini e investendo in marketing e comunicazione”.

Che quello cinese sia un mercato dalle prospettive importanti per i prodotti veneti lo dicono i numeri: milioni di consumatori cinesi hanno raggiunto elevate capacità di acquisto, e si sta sviluppando nel paese asiatico una progressiva attenzione alla qualità e alle caratteristiche nutrizionali del cibo quotidiano.

Il progetto che la Regione Veneto presenterà a Vicenza vorrà essere dunque soprattutto un supporto per gli imprenditori agroalimentari veneti intenzionati ad inserirsi in quel complesso mercato. Avverrà con un programma di ampio respiro, che punterà alla promozione dei prodotti attraverso iniziative da realizzare in Cina e missioni incoming di operatori cinesi della filiera gastronomica.

Per descrivere lo scenario e gli interventi futuri, al convegno interverranno Andrea Comacchio direttore del Dipartimento agricoltura e sviluppo rurale della Regione Veneto (le iniziative della Regione Veneto a supporto della promozione dell’agroalimentare veneto in Cina), Thomas Albert Rosenthal della Fondazione Italia Cina (il mercato cinese dei prodotti agroalimentari), Enrico Toti responsabile China Desk Milano dello studio legale NCTM (la legislazione cinese in materia di sicurezza alimentare), Tiziana Lippiello e Hu Chunshuang dell’Università Ca’ Foscari (comunicare con i cinesi) e l’imprenditore Mattia Pedon (l’esperienza della Pedon in Cina). A chiudere i lavori il Console Commerciale della Repubblica Popolare Cinese a Milano, Li Bin.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button