Breaking News

Lo sport per “Guadagnare salute”. Incontri formativi a Torrebelvicino

Inizierà il 13 gennaio in Municipio a Torrebelvicino e durerà fino a fine maggio un percorso formativo in sette incontri rivolto a un gruppo di 20-25 allenatori, dirigenti e accompagnatori delle società sportive di Torrebelvicino e Valli del Pasubio. Saranno proposti sette incontri che tratteranno aspetti come l‘uso e l’abuso alcolico, il ruolo educativo dell’allenatore ma anche aspetti legati alle relazioni, come ad esempio il rapporto con i genitori, la gestione del gruppo/squadra, le regole ed i regolamenti generali.

I conduttori del corso saranno operatori del CeiS (Centro Italiano di Solidarietà) e dell’Azienda Sanitaria Ulss 4 Alto Vicentino. Il CeiS ha già  al suo attivo la conduzione di corsi in ambienti sportivi in molti comuni del Vicentino e vanta esperienze formative anche nelle scuole e tra i gruppi giovanili.

“Per svolgere una funzione importante e contribuire alla crescita dei ragazzi, rinforzando il tessuto territoriale – nota Fabrizia Polo, referente dell’Ulss 4 per il progetto Guadagnare Salute – le società sportive, dirigenti e allenatori in primis, devono essere consapevoli del proprio progetto formativo e stringere un patto educativo con le famiglie degli atleti”.

“Questa iniziativa – commenta il Direttore Generale dell’Ulss 4 Daniela Carraro – vede collaborare l’Ulss 4  e i Comuni di Torrebelvicino e Valli del Pasubio, nell’ambito del progetto Guadagnare Salute in Val Leogra, presentando un corso per aumentare le competenze educative di allenatori, dirigenti e accompagnatori sportivi, figure che rivestono un ruolo di riferimento per i giovani atleti e possono influenzare la loro crescita”.

Altro obiettivo del corso è di innescare un processo di confronto e condivisione tra allenatori/dirigenti di società sportive diverse e dello stesso territorio, per creare un terreno collaborativo e far crescere la cultura dello sport educativo. Non meno importante obiettivo è quello di contrastare l’abuso alcolico nell’ambito sportivo promuovendone l’immagine di ambiente sano.

Le società sportive possono contribuire in una comunità a promuovere il benessere dei ragazzi e a svolgere un ruolo importante nella prevenzione all’uso di alcol, sostanze e comportamenti devianti perché favoriscono il senso di appartenenza e danno la possibilità di praticare attività salutari.

“Il corso è l’occasione e l’opportunità, per chi s’impegna da anni con i giovani atleti e sportivi, di acquisire nuove e moderne competenze nel rapporto con le nuove generazioni”, ha sottolineato Giovanni Dal Zotto, Assessore allo Sport di Torrebelvicino. “Novità forte dell’iniziativa – ha aggiunto Cristiano Pianegonda, Assessore al Sociale di Valli del Pasubio – è l’ottima accoglienza di questa proposta da parte delle società sportive locali: già una trentina sono infatti le persone iscritte al corso”.

“Il Centro Studi Ceis – ha detto Marcello Manea, formatore del Ceis – si occupa di prevenzione della salute. Con la nostra esperienza abbiamo notato che l’appartenere ad un gruppo, società sportiva, associazione o organizzazione sociale è un fattore di protezione importante, così come lo sono la famiglia e la scuola”.

Il progetto “Guadagnare Salute – Rendere facili le scelte salutari” si inserisce in ampio programma di prevenzione che l’Ulss 4 sta portando avanti con particolare attenzione verso quattro stili di vita in particolare: alcol, fumo, alimentazione e attività fisica. Fattori questi ultimi – ha aggiunto Polo – che sono responsabili per il 50% della durata della vita di ogni persona. Per questo è importante seminare oggi per raccogliere buoni frutti in futuro.

Alessandro Scandale

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *