Breaking News

Arzignano, l’autoguarigione in un incontro con Mario Dalla Torre

Interessante incontro con la cultura dell’autoguarigione e della conoscenza di se stessi, ad Arzignano sabato 18 Gennaio, organizzato dall’Amministrazione comunale e, più nello specifico, dalla locale Biblioteca che ospita l’evento. L’appuntamento è con Mario Dalla Torre, autore del libro “Ho assaggiato il paradiso”. Questo “Incontro con l’autore” si distingue da tanti altri soprattutto per la particolarità del tema trattato e per la storia dell’autore stesso, ospite tra l’altro di trasmissioni televisive nazionali. Mario Dalla Torre è terapeuta bioenergetico e ricercatore olistico. Da molti anni lavora con le energie sottili, studiando le relazioni tra corpo, mente e spirito. Approfondisce in particolare la lettura delle cause dei disagi esistenziali, delle dipendenze, delle malattie dal punto di vista energetico-spirituale, fondendo le idee e conoscenze occidentali con le millenarie filosofie orientali.

mario dalla Torre durante un programma Rai
Mario Dalla Torre in un programma Rai

Allarga successivamente le sue esperienze verso il più ampio concetto di eco-guarigione, ovvero la comunicazione energetica tra noi stessi, gli altri e l’ambiente esterno. Riceve dal World Institute of Technology for Healing la qualifica di Professional Healer . Attiva la sua autoguarigione dopo un grave incidente stradale, cogliendo la relazione tra coscienza, campo energetico ed effetti nel corpo fisico. Divide la sua attività tra lo studio privato, conferenze in Italia e all’estero e la conduzione di seminari esperienziali di autoguarigione e riequilibrio energetico. E’ autore del libro “Ho assaggiato il Paradiso”.

Per quanto riguarda invece il libro, l’autore racconta la sua stessa esperienza, iniziata il giorno in cui subisce uno spaventoso incidente stradale. Mentre il suo corpo devastato lotta fra la vita e la morte, ha una Nde, acronimo che sta per Near Death Experience, ovvero esperienza di premorte. Uscito dal coma e superata una serie di dolorose operazioni, si accorge che non solo la sua concezione della vita è profondamente cambiata, ma anche di essere diventato un guaritore. Difficile dire se a guarire i suoi pazienti sia più l’energia che gli fluisce dalle mani, o quella che egli infonde in essi condividendo il suo nuovo modo di vedere l’esistenza umana.

Certamente per Della Torre si può parlare di un caso di resilienza, di un uomo  che esce più forte e interiormente più ricco dall’esperienza di un devastante incidente stradale e dal coma che ne segue. La resilienza è una proprietà dei metalli che, sottoposti a tensione, riprendono in seguito la loro forma originaria. Il termine si è esteso allo studio degli esseri umani che, sottoposti a situazioni di grande difficoltà, ne escono più forti di prima. E secondo l’autore la resilienza non è solo una qualità innata, ma anche qualcosa che tutti possiamo sviluppare.

 

Un commento

  1. Quanto costa l’incontro con Mario ..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *