Sport

Il defibrillatore nello sport. Un incontro ad Arzignano

Interessante serata di approfondimento, lunedì 9 Dicembre alle 20,30, ad Arzignano, sul tema dell’importanza del defibrillatore nello sport. Si terrà presso Villa Brusarosco, organizzata l’assessorato allo Sport del Comune di Arzignano con la collaborazione dell’Associazione Amici del Cuore. Previsti alcuni interventi di esperti sul tema e, in particolare, sul Decreto Balduzzi, che entrerà in vigore modificando le responsabilità e gli obblighi delle società sportive.
Ecco il programma degli interventi:

  • Silvano Ceresato, presidente Associazione Amici del Cuore Ulss 5 Ovest vicentino. Parlerà di “Finalità e progetti dell’Associazione Amici del Cuore Ulss 5 Ovest vicentino”
  • Vito Cianci, direttore Uoc Pronto soccorso Ulss 5 Ovest vicentino. Parlerà di “Defibrillatori sui campi di gara: il perché di una scelta necessaria per allargare la catena della sopravvivenza”
  • Giuseppe Andaloro – , direttore sanitario Croce Rossa sezione di Vicenza. Parlerà di “Defibrillazione e defibrillatore: la normativa della Regione Veneto”

“Abbiamo deciso di organizzare questa serata di approfondimento sul tema del defibrillatore nello sport – ha commentato Michele Bruttomesso, assessore arzignanese allo sport – per dare un supporto alle società sportive cittadine, perché possano comprendere questa delicata materia e le responsabilità che il Decreto Balduzzi comporta. Un ringraziamento lo rivolgo all’Associazione Amici del Cuore che ci aiuta nel coordinamento della serata e che è sempre molto attenta a queste tematiche.”

“Il defibrillatore nello sport – gli ha fatto eco il sindaco Giorgio Gentilin – è molto importante e potrebbe essere fondamentale per intervenire in alcune situazioni critiche. L’incontro sarà utile per comprendere i casi di intervento e le responsabilità per le società sportive.” Ricordiamo che l’ex Ministro della Salute, Renato Balduzzi, di concerto con l’ex Ministro per lo Sport, Piero Gnudi, ha firmato il decreto ministeriale “Disciplina della certificazione dell’attività sportiva non agonistica e amatoriale e linee guida sulla dotazione e l’utilizzo di defibrillatori semiautomatici e di eventuali altri salvavita”. L’adozione del decreto era prevista dall’articolo 7 comma 11 del decreto Salute e sviluppo del 2012. Il testo raccoglie le indicazioni del gruppo di lavoro istituito dal Ministro Balduzzi nel febbraio scorso e del corrispondente gruppo di lavoro del Consiglio superiore di sanità.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button