Provinciavicenzareport

Integrazione dei trasporti su gomma e su rotaia nel nostro futuro?

Provincia di Vicenza – “Ftv si occupi dei trasporti pubblici integrati gomma-rotaia”. E un appello questo che arriva sempre più insistente sia dai cittadini che dai sindacati del trasporto, spinti probabilmente dai disagi che sta creando l’orario cadenzato dei treni e sempre più convinti che l’efficienza del trasporto pubblico passi da un governo unico su tutto il territorio. Ad esserne convinto è anche il Commissario Straordinario della Provincia di Vicenza Attilio Schneck che, non solo ha candidato Ftv a questo ruolo, ma si prepara anche concretamente a testarlo con un servizio di pullman in coincidenza con le partenze del treno ad alta velocità Italo.

Attilio Schneck ha le idee chiare sul servizio che vuole offrire ai vicentini. “Non solo a chi risiede in città –spiega- ma anche e soprattutto a chi arriva da lontano e , una volta raggiunta Vicenza, fatica a trovare parcheggio. La nostra proposta è di creare nel territorio aree di interscambio che diano possibilità di parcheggio, dislocate in maniera tale da rispondere alle esigenze di tutto il vicentino. Penso, solo per fare un esempio, a Lonigo o a Piovene. Da queste aree partirà il pullman Ftv che porterà direttamente alla stazione di Padova in tempo utile per le partenze dei treni ad alta velocità”.

La comodità di avere un parcheggio comodo e capiente è senza dubbio un vantaggio, così come la possibilità di raggiungere la stazione ferroviaria senza cambi e attese. Ma ci sarà anche un vantaggio economico, visto che Ftv e Ntv, e quindi parliamo del treno “Italo”, stanno studiando un biglietto integrato che comprenda parcheggio, trasporto in pullman e treno. “Questo è ciò che intendiamo noi per integrazione –sottolinea Schneck – che non significa sostituire, né tantomeno entrare in concorrenza con sovrapposizioni, ma agire laddove manca un servizio ed integrarlo con quelli esistenti, in modo da offrire il massimo ai concittadini”.

Una risposta chiara anche a chi aveva criticato la proposta di Schneck ricordando che esiste già una corsa sui binari che porta a Padova “dimenticando però – afferma il Commissario – chi risiede fuori dal capoluogo e lontano da una stazione ferroviaria: il ruolo dell’ente pubblico, e di chi governa, è proprio quello di mettere i cittadini nelle stesse condizioni, offrendo servizi a chi non ne ha”. Con un appello particolare al consigliere regionale Stefano Fracasso: “Anche Fracasso, ne sono certo, ha a cuore il benessere dei vicentini. Per questo, ne sono altrettanto certo, sarà al nostro fianco nel sostenere l’integrazione del trasporto pubblico su gomma e su rotaia, perché solo così si potrà offrire un servizio ottimale, che dia risposte concrete”.

Risposte a cui già sta lavorando l’amministratore unico di Ftv, Angelo Macchia, che sta monitorando la “rivoluzione” degli orari dei treni nella linea Vicenza-Schio per valutare le esigenze di trasporto di studenti e lavoratori della zona.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button