Economia

Il Veneto turistico si presenta a Mosca a 70 buyers russi

Il Veneto turistico, dove gli arrivi e le presenze russe aumentano da qualche anno a due cifre, conclude oggi a mosca la sua “campagna d’inverno” incontrando all’Hotel Metropol 70 buyers del grande Paese dell’Est. “Quello russo è un bacino di ospiti  – ha ricordato l’assessore regionale al turismo Marino Finozzi – che guarda alle mete più prestigiose della nostra regione con grande interesse. Nei soli primi otto mesi dell’anno corrente, i turisti russi hanno aumentato gli arrivi di oltre il 14 per cento e le presenze del 20 per cento rispetto al 2012, anno durante il quale la loro crescita complessiva è stato del 16,6 per cento in arrivi e del 19,4 per cento in pernottamenti”.

I rappresentanti dei tour operators e delle agenzie di viaggio russi si confrontano con  le proposte dei Consorzi di Promozione Turistica Vicenza E’, Marca Treviso con la propria Agenzia Marca Treviso Travel, Asiago 7 Comuni, di Golf in Veneto, e con esponenti di Fondazione Arena di Verona, di Best Western Premier BHR Treviso Hotel, Ca’ Sagredo Hotel di Venezia, GB Thermae Hotels e Hotel Terme Preistoriche di Abano Terme. Ma saranno presentati anche il Teatro La Fenice, di Venezia (che per l’occasione ha predisposto un inserto speciale in cirillico sulla stagione 2014) e il nuovissimo prodotto “ROAR…inGS”, creato dalla LO.VE Event & Travel di Follina, per tutti i “mototuristi” europei ed altri ancora.

“Arrivi e presenze già dimostrano l’interesse per il Veneto – ha aggiunto Finozzi – ma quello russo è anche un bacino d’utenza che si rivolge a segmenti particolari, come le Dolomiti d’inverno, le Terme, il Golf ed il Mice). E’ esigente ma dispone di una capacità di spesa molto interessante e soprattutto allunga i tempi di permanenza nelle località venete: è dunque in grado di fornire buone soddisfazioni per i nostri operatori. Ricordo inoltre che il 2014 sarà l’anno del turismo Italo – Russo: un’occasione che vogliamo cogliere e per la quale stiamo preparando iniziative assolutamente particolari e al massimo livello, che presenteremo a gennaio”.

Analoghe considerazioni hanno espresso il presidente di Marca Treviso Gianni Garatti, ricordando il lavoro svolto dal Consorzio nel corso del 2013, mentre per il direttore Alessandro Martini quella di Mosca è la chiusura di un’annata particolarmente intensa, forti dell’award Undiscovered Golf Destination of the Year 2013. “Il golf è un segmento da noi in forte crescita – ha affermato – e quello russo può essere un target di grande interesse (big spender, per intenderci) per la nostra offerta, forte dei suoi 43 green posizionati nei punti di maggior fascino del territorio veneto”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button