Vicenzavicenzareport

Vicenza Light Fest, al via il 1° dicembre in piazza dei Signori

Si inaugura dunque domenica 1 dicembre, nel pomeriggio alle 17, Vicenza Light Fest, in piazza dei Signori. Da qualche giorno comunque la città vedeva progressivamente comparire le annunciate luci. L’allestimento completo sarà comunque pronto  venerdì 6 dicembre, giorno in cui la città offrirà ai vicentini e ai visitatori un percorso notturno tra i monumenti più noti e significativi. Domenica 1 dicembre invece, si comincerà illuminando il grande albero natalizio offerto dal Comune di Gallio, la Basilica palladiana e la torre del Tormento, e lo spettacolo che sarà allietato dai suoni creati da Andrea Cera.

L’inaugurazione, a cui saranno presenti il sindaco di Vicenza Achille Variati, il sindaco di Gallio e il vicesindaco e assessore alla crescita Jacopo Bulgarini d’Elci, sarà allietata da tre cori composti dagli alunni delle scuole primarie Da Feltre e Negri e dalla scuola secondaria di primo grado Mainardi. Ci sarà anche la band “Young swing band” composta da 15 elementi e diretta da Santino Crivelletto. Verranno illuminati anche palazzo Valmarana Braga, in corso Fogazzaro, e palazzo Trissino, in corso Palladio.

I monumenti del centro che fanno parte del progetto Vicenza Light Fest verranno, in questi giorni precedenti,  accesi uno alla volta e saranno visibili nella nuova veste dalle 16 alle 3 di notte grazie all’uso della tecnologia a led a basso consumo energetico. Giovedì 28 novembre la luce rossa, motivo dominante dell’innovativo allestimento, ha illuminato la torre campanaria del Duomo. Questa sera, venerdì 29 novembre, si potrà vedere l’effetto delle luci in piazza Castello mentre sabato 30 si procederà ad “accendere” ponte San Paolo e ponte San Michele.

Il progetto è stato elaborato dallo studio Traverso-Vighy e allestito dalla ditta Raggi di Luce.  Nel complesso del progetto, i luoghi interessati dalle installazioni luminose saranno: piazza Matteotti e Palazzo Chiericati; corso Palladio e Palazzo Trissino; la Basilica Palladiana e piazza delle Erbe; i ponti San Michele e San Paolo; la Torre Campanaria della Cattedrale; corso Fogazzaro e Palazzo Valmarana; piazza e porta Castello; ponte Pusterla. Vi sarà anche una estensione fino a viale Milano, dove tre grandi lune sospese daranno luce ai palazzi più alti.

Il completamento del percorso avverrà illuminando porta Santa Croce e la chiesa dei Carmini a cura dell’azienda Hollywood service su progetto di idee in luce. Oltre a questi spazi, i principali assi urbani verranno caratterizzati da una nuova “atmosfera” luminosa. Una parziale schermatura di colore rosso, infatti, modificherà temporaneamente l’illuminazione pubblica delle lanterne storiche delle vie del centro intorno alla Basilica Palladiana, riducendone l’abbagliamento per chi vi passeggia e creando, al tempo stesso, una nuova idea di paesaggio urbano.  Il costo dell’iniziativa è, come per l’allestimento delle tradizionali luminarie degli scorsi anni, a carico del Comune e, in parte, del Consorzio Vicenzaè.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button