Politica

Anche l’Anpi dura contro la manifestazione di Forza Nuova a Vicenza

Prosegue la polemica a Vicenza sulla manifestazione che Forza Nuova ha programmato di fare in città sabato 30 novembre. Dopo i sindacati, è adesso la volta dell’Anpi, l’Associazione dei partigiani, a prendere una posizione molto dura sulla questione. Lo fa lo stesso presidente dell’associazione, Mario Faggion, che esprime ”contrarietà alla manifestazione di Forza Nuova a Vicenza, prevista per sabato 30 novembre, e lo sdegno per la scelta del suo svolgimento nella nostra Città, decorata di due Medaglie d’Oro meritate dai vicentini per il loro impegno nella lotta per l’Indipendenza della Patria e per la Liberazione dal nazifascismo”.

mario-faggion-anpi
Mario Faggion

“Forza Nuova – aggiunge Faggion – con i temi proposti per la manifestazione, mostra di giocare sulla paura, sul disorientamento e la disperazione che la crisi ha diffuso fra la popolazione, cercando di indirizzare la rabbia e la ribellione contro gli immigrati, gli omosessuali, i diversi e riproponendo razzismo, autoritarismo e populismo al posto della democrazia e della partecipazione. La sostanza poi del suo programma e delle parole d’ordine sono, in generale, in netto contrasto con i principi della nostra Costituzione. I democratici e gli antifascisti non possono stare a guardare”.

Molto chiaro dunque Faggion, definire i tratti di Forza nuova, che nel marcarne le distanze. Per questo l’Anpi “chiama a raccolta chi la pensa allo stesso modo per un incontro civico, concordato con le Autorità Comunali, che avrà luogo sabato 30 novembre dalle 15.30 alle 16.30, all’interno della Loggia del Capitaniato, in Piazza dei Signori, entrata ufficiale del Municipio di Vicenza, per stringersi intorno alla propria Casa, luogo di democrazia, e per rendere omaggio agli ideali di indipendenza, di libertà e di pace costati tanti sacrifici e tanti lutti”.

“L’invito – conclude l’associazione – è rivolto in particolare ai rappresentanti dell’Istrevi “Ettore Gallo”, della Confederazione fra le Associazioni Combattentistiche e Partigiane, dell’Avl, dei Partiti e delle Organizzazioni Sindacali. Durante l’incontro prenderanno la parola il Vicesindaco della Città, il Presidente dell’ Istrevi e il Presidente dell’Anpi. Si fa appello alla partecipazione, contando sulla sensibilità democratica di tutti”. Tra i primi ad aderire all’appello dell’Anpi, la Cgil di Vicenza.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button