Breaking News
Vincent Lindon nel film "La legge del mercato", che ha aperto l'edizione 2016 del Wtff
Vincent Lindon nel film "La legge del mercato", che ha aperto l'edizione 2016 del Wtff

Torna il Festival del cinema dedicato al lavoro

Novità in vista per la seconda edizione del Working title film festival (Wtff), che si terrà a Vicenza dal 27 aprile al primo maggio. All’interno di questa rassegna dedicati al cinema indipendente e di qualità, organizzata dall’associazione Lies – Laboratorio dell’inchiesta economica e sociale, è stato infatti indetto un concorso aperto ai film di giovani registi, che trattino il tema del lavoro messo in relazione ai concetti di diversità, incontro con l’Altro e migrazioni. Il bando è pubblicato a questo link. La scadenza per la presentazione delle candidature è il primo marzo 2017 bando è stato pubblicato sul sito www.workingtitlefilmfestival.it il 1 dicembre 2016, e la scadenza per la presentazione delle candidature è il 1 marzo 2017.

La prima edizione della kermesse aveva presentato una selezione di opere curata dalla direttrice artistica Marina Resta. Per l’edizione 2017, il festival si apre ai giovani filmmaker con un bando di concorso che mira a selezionare le migliori produzioni recenti (le opere devono essere state completate dopo il primo gennaio 2015) di giovani registi (sotto i 35 anni di età alla data di scadenza del bando) provenienti da tutto il mondo.

Per quanto riguarda i generi, saranno ammesse opere documentarie, di finzione e di animazione, senza limiti di durata, comprendendo cortometraggi, mediometraggi e lungometraggi. Il festival nominerà una giuria, che decreterà il miglior film e potrà assegnare una o più menzioni speciali. Tutte le informazioni verranno pubblicate sul sito www.workingtitlefilmfestival.it e sulla pagina Facebook ufficiale della manifestazione. Per ulteriori informazioni si può inviare una e-mail all’indirizzo info@workingtitlefilmfestival.it.

“Lo scopo del festival – spiega una nota di presentazione del Wtff – è quello di incoraggiare, attraverso le arti cinematografiche e audiovisive, una riflessione sul rilevante tema del lavoro, soprattutto in rapporto con la società contemporanea e con il contesto politico e sociale. Working Title Film Festival vuole portare uno sguardo contemporaneo sui nuovi modelli e sulle condizioni del lavoro, evidenziando non solo gli aspetti negativi, legati alla precarietà, alla frammentazione e alla riduzione dei diritti, ma anche le possibilità creative. Inoltre l’obiettivo del festival è quello di dare visibilità e diffusione alle opere audiovisive ai margini della distribuzione ufficiale e mainstream, al cinema emergente, creando una rete tra filmmaker indipendenti e il pubblico”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *