Brendola, arriva il commissario prefettizio

Da oggi ad amministrare il Comune di Brendola c’è un commissario prefettizio. E il viceprefetto Luigi Vitetti, nominato dal viceprefetto vicario in sede vacante di Vicenza, Massimo Marchesiello, con un atto che è la diretta conseguenza di quanto avvenuto l’altro giorno, il 9 gennaio per la precisione in consiglio comunale. Cosa sia successo nell’assise consiliare di Brendola due sere fa è+ presto detto: il sindaco Renato Ceron è stato sfiduciato dal consiglio ed è automaticamente decaduto. E’ infatti passata la mozione di sfiducia presentata dai quattro consiglieri fuoriusciti dalla maggioranza che sosteneva il sindaco, vale a dire Silvano Vignaga, Bruno Beltrame, Danilo Cracco e Giovanni Bonato.

Automatica quindi la conclusione dell’esperienza amministrativa di Ceron, così come logica conseguenza è stato lo scioglimento del consiglio comunale da parte della prefettura di Vicenza e la nomina di un commissario prefettizio che dovrà occuparsi dell’amministrazione ordinaria e traghettare l’ente verso nuove elezioni, probabilmente già quest’anno, a primavera inoltrata. Prima del consiglio comunale nel quale è stato sfiduciato, Ceron aveva rivolto un appello ai consiglieri affinché si trovasse il modo di evitare il commissariamento, definendo la mozione di sfiducia nei suoi confronti come una sorta di “scommessa avventata di chi cerca un ritorno in chiave elettorale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *