L'area dove sorgerà il parcheggio sotterraneo multipiano
L'area dove sorgerà il parcheggio sotterraneo multipiano

Asiago, via libera al parcheggio multipiano

Potrebbero partire già a giugno, ad Asiago, i lavori per la realizzazione di un nuovo parcheggio sotterraneo alle porte del centro, con 176 posti auto. Di quest’opera si discute da più di sessant’anni ed ora, dopo l’unanime consenso del consiglio comunale, a fine dicembre, alla delibera del progetto, pare proprio possa diventare realtà.

Una convenzione trentennale che porterà nelle casse comunali 80 mila euro all’anno grazie alla gestione affidata ad un privato, che avrà in mano anche tutte le strisce blu di questa struttura, con due piani interrati, che sorgerà nella zona tra via Trento Trieste e via Verdi e che renderà un importante servizio ai cittadini e ai molti turisti che frequentano la città.

“Si tratta – ha precisato il sindaco di Asiago, Roberto Rigoni Stern – di un’opera unica nel suo genere: stiamo parlando di un intervento di circa 2 milioni 900 mila euro proposto da un’azienda privata al Comune. Un parcheggio multipiano prossimo al centro che avrà tre importanti funzioni: rendere possibile l’incremento dei periodi di pedonalizzazione del centro storico, decongestionare il centro e via Garibaldi dal traffico e, infine, rivitalizzare l’area verde di via Trento Trieste. Questo perché, sopra ai due piani interrati, è già a progetto un parco giochi collegato ai giardini pubblici, che determinerà una maggiore affluenza in una via importante del centro”.

“Entro breve tempo sarà indetta la procedura ad evidenza pubblica per affidare il progetto di finanza. Quest’ultimo terrà in considerazione il diritto di prelazione da parte di chi ha proposto l’investimento”.

Come detto, chi avrà in mano la gestione del parcheggio amministrerà anche i posti blu dell’area comunale, con la clausola di non modificare la mezzora gratuita riservata ai residenti e ai proprietari di seconde case. Nemmeno le tariffe orarie potranno essere variate, in assenza di un preventivo accordo con l’amministrazione. Saranno inoltre previste agevolazioni negli abbonamenti per i residenti.

“Il parcheggio è di proprietà comunale – ha sottolineato Rigoni Stern – e al termine dei 30 anni resterà a tutti gli effetti del Comune. Sottolineo comunque che eventuali future amministrazioni avranno modo di chiudere la convenzione prima della scadenza grazie ad una specifica clausola inserita a contratto. Questo, ovviamente, mediante la valutazione dell’investimento compiuto e il pagamento delle opere realizzate”.

“Auspichiamo – ha aggiunto l’assessore ai lavori pubblici, Franco Sella – di concludere il multipiano nel 2018. D’altronde stiamo parlando di un’opera che non solo modificherà in meglio la viabilità, ma cambierà anche il modo di vivere la nostra città. Una città ordinata e con meno traffico, quindi con meno smog nei momenti di punta e con pedoni e ciclisti messi in sicurezza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Caratteri disponibili

CAPTCHA

*