Lo stagno principale dell'oasi di Casale, a Vicenza
Lo stagno principale dell'oasi di Casale, a Vicenza

Quando… l’assessore è stufo di perdere tempo

E’ stufo di perdere tempo, dice l’assessore Dalla Pozza… E’ stanco di dedicare il suo tempo ad ascoltare i cittadini, quei cittadini che da anni chiedono di essere tranquillizzati, quei cittadini che sono preoccupati per un possibile inquinamento che potrebbe avere avuto e avere ancora ripercussioni pesanti sulla loro salute. E’ stato presentato un esposto firmato da 400 cittadini dove si chiedeva la messa in sicurezza e la successiva bonifica dell’area dell’ Oasi di Casale. Ma l’assessore è stufo di perdere tempo.

E’ stato interpellato uno studio di consulenti ambientali e geologi che, dopo aver esaminato tutta la documentazione in possesso del Comune, la stessa documentazione che dà la certezza a Dalla Pozza che “non c’è alcun pericolo di inquinamento nell’Oasi di Casale”, ha indicato una serie di indagini necessarie da effettuare prima di poter dichiarare che il sito è esente da sostanze pericolose. E’ stato presentato all’assessore Dalla Pozza, ma l’assessore è stufo di perdere tempo.

Abbiamo presentato una mozione che darà la possibilità a tutti i consiglieri comunali di esprimere con il voto il loro parere, così i cittadini sapranno esattamente l’opinione di ciascun consigliere comunale al riguardo. “I carotaggi sarebbero molto costosi e oltre all’elevato impatto ambientale potrebbero esporre il Comune, in caso di esito negativo, pure ad un ipotesi di danno erariale” ha dichiarato, ieri, l’assessore Dalla Pozza al Corriere del Veneto. L’assessore si preoccupa del danno ambientale e del danno erariale per un’attività di indagine dal costo di circa 14 mila euro? E’ tragicomico!

Come mai l’assessore non si preoccupa del danno ambientale che produrrà su Vicenza il passaggio della Tav/Ac ? Come mai l’assessore non si preoccupa del danno erariale per uno studio di fattibilità che prevedeva due stazioni e lo smantellamento dell’attuale, soluzione subito bocciata da Reti ferroviarie italiane (Rfi) nella nota di accompagnamento all’analisi comparativa? Come mai l’assessore non si preoccupa del danno erariale per il questionario Delphy? E per il recente sondaggio ignorato dai cittadini?? C’è in gioco la salute e la tranquillità dei cittadini che per noi è una priorità. L’assessore invece è stufo di perdere tempo…

Liliana Zaltron – Movimento 5 Stelle Vicenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *