Breaking News
Il Cinema Primavera, di Vicenza, nella foto di Emanuele Tortora
Il Cinema Primavera, di Vicenza, nella foto di Emanuele Tortora

Festival del cinema del lavoro a Vicenza

Si intitola “Working Title Film Festival”, il nuovo festival cinematografico che ambisce a ridare centralità e senso al discorso sul lavoro, in programma al cinema Primavera, allo spazio Exworks e al Polo giovani B55 di Vicenza dal 27 aprile al primo maggio. La rassegna, che metterà in relazione diversi linguaggi, con appuntamenti dedicati alla fotografia, all’audiodocumentario e al dibattito, presenterà una selezione di film documentari, di finzione e di animazione e di narrazioni seriali. La scelta delle opere è stata dettata dall’alta qualità artistica e dalla capacità di affrontare il tema del lavoro con punti di vista, estetiche, stili originali.

Il festival è promosso dalle associazioni Lies, laboratorio dell’inchiesta economica e sociale, e Ispida, attiva in ambito teatrale e culturale, e da Exworks, un nuovo luogo di lavoro ed espositivo per professionisti delle arti visive e del design nato presso Zerogloss, in strada Pasubio a Vicenza. Domani “Working Title” verrà presentato alla città con una serata di lancio della campagna di crowdfunding e con il concerto di Phill Reynolds al bar Sartea, di corso Santi Felice e Fortunato.

Il programma della serata prevede, a partire dalle 20.30, la presentazione della rassegna a cura degli ideatori, la film maker Marina Resta e il giornalista Giulio Todescan, e la proiezione, in anteprima, del video di lancio del crowdfunding, che ha come protagonista l’attore Davide Dolores. Seguirà il concerto dal vivo di Silva Cantele, in arte Phill Reynolds, one-man-band dedito al folk-blues, che presenterà il suo nuovo album “Love & Rage”.

La modalità di finanziamento crowdfunding è innovativa e partecipativa. L’obiettivo di questa raccolta di fondi è quello di coinvolgere cittadini e futuri spettatori, che da lunedì 7 marzo, per 40 giorni, potranno supportare il festival sul sito Eppela.com, la principale piattaforma italiana di crowdfunding per progetti creativi, culturali e sociali.

In cambio del contributo versato, i cofinanziatori riceveranno dei premi, da un biglietto a un abbonamento completo, e gadget come t-shirt e borsette personalizzate. Un altro modo di sostenere il festival è offrire ospitalità, per una o più notti, a uno dei registi, che presenteranno le loro opere a Vicenza. In cambio un abbonamento gratuito. Ci si può proporre seguendo le istruzioni sul sito www.workingtitlefilmfestival.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *