Breaking News

Schio, in mostra l’America di Francesco Zigliotto

Dal grattacielo di Schio a quelli di New York. Dalla Val Leogra alle sconfinate pianure americane. Se poi si considera che la vista è di quelle che tolgono il respiro, il gioco è fatto. Salire in cima all’Attico Summano di Schio e guardare dall’alto della torre svettante tutta la pianura scledense e la vicina fascia pedemontana è un’esperienza che non capita tutti i giorni. Sarà dunque con interesse e piacere che si potrà partecipare, lunedì 22 settembre dalle 18 alle 21, al vernissage della mostra fotografica di Francesco Zigliotto 1 Year of Usa, che resterà visitabile fino al 15 dicembre.

Schio 3Francesco Zigliotto, giovane fotografo vicentino, dal 2009 comincia a seguire le orme del padre, Ruggero Zigliotto, e diventa presto un promettente fotografo di moda spostandosi tra Milano e New York. Viaggiatore, avventuroso e lavoratore, visita dodici stati americani nell’arco di un anno. Nelle sue immagini cerca di trasmettere emozioni tangibili: la drammaticità del bianco e nero e l’esplosione di colori della natura e dei paesaggi. La terra, l’acqua, le persone sono i suoi elementi chiave. Un mix di dodici stati con culture diverse, dal cemento al villaggio nativo, dal mare con le sue onde e i suoi surfisti alla fresca e umida foresta dalle alte sequoie secolari. L’impatto visivo delle immagini è un modo per lasciarsi trasportare dalle sensazioni che uno scatto può offrire, rendendo l’opera unica.

“Pur trattandosi di un evento minore rispetto ad altre mostre più importanti e pubblicizzate, – spiega Mariagiovanna Costa, responsabile di Attico Summano – questa esposizione è un modo semplice e diretto di mettere in contatto lo sguardo del visitatore con il sentire dell’artista: due mondi che possono incrociarsi e interagire grazie anche al forte potere evocativo della fotografia”.

Francesco Zigliotto nasce a Vicenza nel 1988. Diventa fotografo professionista e, dopo un anno di lavoro allo Studio Zigliotto, si sposta negli Stati Uniti, dove inizia una nuova carriera. Ha collaborato con i più famosi fotografi di moda, tra i quali Mario Testino, Steven Klein, Bob Seliger, Inez Van Lamsweerde and Vinoodh Matadin, Andreas Bitesnich, Wayne Maser, Richard Phibbs, Pierpaolo Ferrari e altri.

L'Attico Summano a Schio
L’Attico Summano a Schio

La mostra è visitabile gratuitamente, su appuntamento telefonico allo 0445 575403. L’elegante location scledense, in via Luigi Dalla Via 7/b torre C, è uno spazio gestito per eventi culturali e benefici al quale collabora anche l’associazione Smile Power, una realtà nata un paio di anni fa ad opera di sette amici con l’intento comune di garantire il diritto all’infanzia a coloro ai quali questo diritto è negato. In quest’ottica, lo scorso giugno, l’associazione aveva proposto un evento dedicato a raccogliere fondi a favore del Cuamm Medici con l’Africa, un progetto per garantire l’accesso gratuito al parto sicuro e la cura del neonato in quattro distretti africani che il Cuamm sta portando avanti e per il quale ha bisogno di sostegno e fondi.

Nel cuore della zona industriale di Schio, a due chilometri dall’uscita autostradale Thiene – Schio, Attico Summano è uno spazio privato dotato di ogni servizio per ospitare i più esclusivi eventi privati ed aziendali, conferenze, mostre d’arte, shooting fotografici. Si sviluppa su due piani: al nono piano una saletta cinema ospita fino a 25 persone, un ampio salone arredato con pezzi di design per ricevimenti in piedi, caminetto, uno studio dotato di ogni attrezzatura, una cucina industriale, schermi piatti dove si possono proiettare le proprie immagini e musica filodiffusa. Infine, al decimo piano, un’ampia terrazza con vista unica sulle Piccole Dolomiti, piscina e vasca idromassaggio circondate da pareti di verde verticale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *